Distribuzione di video on demand (VOD) con CloudFront - Amazon CloudFront

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

Distribuzione di video on demand (VOD) con CloudFront

Per distribuire video on demand (VOD) in streaming con CloudFront, utilizzare i seguenti servizi:

  • Amazon S3 per memorizzare il contenuto nel suo formato originale e per memorizzare il video transcodificato.

  • Un encoder (ad esempio AWS Elemental MediaConvert) per transcodificare il video in formati di streaming.

  • CloudFront per distribuire il video transcodificato agli spettatori. Per Microsoft Smooth Streaming, vedere Configurazione di video on demand per Microsoft Smooth Streaming.

Per creare una soluzione VOD con CloudFront

  1. Carica il tuo contenuto in un bucket Amazon S3 (S3). Per maggiori informazioni su come lavorare con Amazon S3, consulta la Guida per gli sviluppatori di Amazon Simple Storage Service.

  2. Transcodificare i contenuti utilizzando un processo MediaConvert. Il lavoro converte il video nei formati richiesti dai lettori utilizzati dagli spettatori. È inoltre possibile utilizzare il processo per creare risorse che variano in risoluzione e bitrate. Queste risorse vengono utilizzate per lo streaming ADAPTIVE bitrate (ABR), che regola la qualità di visualizzazione in base alla larghezza di banda disponibile per lo spettatore. MediaConvert memorizza il video transcodificato in un bucket S3.

  3. Distribuire il contenuto convertito utilizzando una distribuzione CloudFront. Gli spettatori possono guardare i contenuti su qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento.

Suggerimento

È inoltre possibile scoprire come utilizzare un modello AWS CloudFormation per distribuire una soluzione VOD AWS insieme a tutti i componenti associati. Per vedere i passaggi per l'utilizzo del modello, vedere Distribuzione Automatizzata nella guida Video on Demand on AWS.

Configurazione di video on demand per Microsoft Smooth Streaming

Sono disponibili le seguenti opzioni CloudFront da utilizzare per distribuire il contenuto video on demand (VOD) che è stato transcodificato nel formato Microsoft Smooth Streaming:

  • Specificare un server Web che esegue Microsoft IIS e supporti Smooth Streaming come origine per la distribuzione.

  • Abilitare Smooth Streaming nei comportamenti della cache di una distribuzione CloudFront. Poiché è possibile utilizzare più comportamenti della cache in una distribuzione, è possibile utilizzare una distribuzione per file multimediali Smooth Streaming e altri contenuti.

Importante

Se si specifica un server Web che esegue Microsoft IIS come origine, non attivare Smooth Streaming nei comportamenti della cache della distribuzione CloudFront. CloudFront non può utilizzare un server Microsoft IIS come origine se si attiva Smooth Streaming come comportamento della cache.

Se attivi Smooth Streaming in un comportamento della cache (ovvero, non si dispone di un server che esegue Microsoft IIS), tieni presente quanto segue:

  • Puoi ancora distribuire altro contenuto utilizzando lo stesso comportamento cache se il contenuto corrisponde al valore di Path Pattern (Modello di percorso) per quel comportamento cache.

  • CloudFront può utilizzare un bucket Amazon S3 o un'origine personalizzata per file multimediali Smooth Streaming. CloudFront non può utilizzare un server Microsoft IIS come origine se si attiva Smooth Streaming come comportamento della cache.

  • Non puoi invalidare file multimediali in formato Smooth Streaming. Se vuoi aggiornare dei file prima della scadenza, devi rinominarli. Per ulteriori informazioni, consulta Aggiunta, rimozione o sostituzione di contenuti distribuiti da CloudFront.

Per informazioni sui client Smooth Streaming, consulta la pagina Smooth Streaming Primer nella documentazione presente sul sito Web di Microsoft.

Per utilizzare CloudFront per distribuire file Smooth Streaming quando un server Web Microsoft IIS non è l'origine

  1. Codifica i tuoi file multimediali in formato MP4 frammentato Smooth Streaming.

  2. Scegliere una delle seguenti operazioni:

    • Se utilizzi la console CloudFront: quando crei o aggiorni una distribuzione, attiva Smooth Streaming in uno o più comportamenti della cache della distribuzione.

    • Se utilizzi l'API CloudFront: aggiungi l'elemento SmoothStreaming al tipo complesso DistributionConfig per uno o più comportamenti della cache della distribuzione.

  3. Carica i file Smooth Streaming nella tua origine.

  4. Crea un file clientaccesspolicy.xml o crossdomainpolicy.xml e aggiungilo a una posizione accessibile nella radice della distribuzione, ad esempio, https://d111111abcdef8.cloudfront.net/clientaccesspolicy.xml. Di seguito è riportato un esempio di policy:

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <access-policy> <cross-domain-access> <policy> <allow-from http-request-headers="*"> <domain uri="*"/> </allow-from> <grant-to> <resource path="/" include-subpaths="true"/> </grant-to> </policy> </cross-domain-access> </access-policy>

    Per ulteriori informazioni, consulta Making a Service Available Across Domain Boundaries sul sito Web di Microsoft Developer Network.

  5. Per i collegamenti nella tua applicazione (ad esempio a un lettore multimediale), specifica l'URL per il file multimediale nel formato seguente:

    https://d111111abcdef8.cloudfront.net/video/presentation.ism/Manifest