Aggiunta di oggetti a bucket che supportano la funzione Controllo delle versioni - Amazon Simple Storage Service

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

Aggiunta di oggetti a bucket che supportano la funzione Controllo delle versioni

Dopo aver abilitato la funzione Controllo delle versioni del bucket, Amazon S3 aggiungerà automaticamente un ID versione univoco a ogni oggetto archiviato (utilizzando PUT, POST o CopyObject) nel bucket.

La figura seguente mostra l'aggiunta di un ID univoco a un oggetto da parte di Amazon S3 quando l'oggetto viene aggiunto a un bucket con la funzione Controllo delle versioni abilitata.

Nota

I valori degli ID versione assegnati da Amazon S3 sono compatibili con l'URL (possono essere inclusi in un URI).

Per ulteriori informazioni sulla funzione Controllo delle versioni, consulta Utilizzo della funzione Controllo delle versioni nei bucket S3. Puoi aggiungere versioni di oggetti a un bucket abilitato al controllo delle versioni utilizzando la console, gli SDK e l'API REST. AWS

Per istruzioni, consulta Caricamento degli oggetti.

Per esempi di caricamento di oggetti utilizzando gli AWS SDK per Java, .NET e PHP, consulta. Caricamento degli oggetti Gli esempi di caricamento di oggetti in bucket senza versione e con funzione Controllo delle versioni abilitata sono identici ma, nel caso dei bucket con funzione Controllo delle versioni abilitata, Amazon S3 assegna un numero di versione. Negli altri casi il numero di versione è null.

Per informazioni sull'utilizzo di altri AWS SDK, consulta il Developer Center.AWS

Per aggiungere oggetti a bucket che supportano la funzione Controllo delle versioni
  1. Abilitare la funzione Controllo delle versioni del bucket tramite una richiesta PutBucketVersioning.

    Per ulteriori informazioni, consulta PutBucketVersioning in Amazon Simple Storage Service API Reference (Guida di riferimento per l'API di Amazon Simple Storage Service).

  2. Inviare una richiesta PUT, POST o CopyObject per memorizzare un oggetto nel bucket.

Quando si aggiunge un oggetto a un bucket con la funzione Controllo delle versioni abilitata, Amazon S3 restituisce l'ID versione dell'oggetto nell'intestazione di risposta x-amz-version-id, come mostrato nell'esempio di seguito.

x-amz-version-id: 3/L4kqtJlcpXroDTDmJ+rmSpXd3dIbrHY