Monitoraggio dell'avanzamento con i parametri di replica e le notifiche di eventi Amazon S3 - Amazon Simple Storage Service

Monitoraggio dell'avanzamento con i parametri di replica e le notifiche di eventi Amazon S3

I parametri di replica S3 forniscono parametri dettagliati per le regole nella configurazione di replica. Con i parametri di replica, puoi monitorare l'avanzamento della replica minuto per minuto controllando i byte in sospeso, le operazioni in sospeso e la latenza di replica. Inoltre, puoi configurare le notifiche di eventi Amazon S3 per ricevere eventi di errore di replica in modo da facilitare la risoluzione di eventuali problemi di configurazione.

Se abilitati, i parametri di replica S3 pubblicano i seguenti parametri in Amazon CloudWatch:

Byte in attesa di replica: il numero totale di byte di oggetti in attesa di replica per una determinata regola di replica.

Latenza di replica: il numero massimo di secondi entro i quali i bucket di destinazione della replica sono in ritardo rispetto al bucket di origine per una determinata regola di replica.

Operazioni in attesa di replica: il numero di operazioni in attesa di replica per una determinata regola di replica. Le operazioni includono oggetti, contrassegni di eliminazione, tag, ACL e operazioni di blocco oggetti.

Nota

I parametri di replica S3 vengono fatturati alla stessa tariffa dei parametri personalizzati di Amazon CloudWatch. Per informazioni, consulta Prezzi di Amazon CloudWatch.

I parametri di replica S3 vengono attivati automaticamente quando si abilita il controllo del tempo di replica di S3 (S3 RTC). S3 RTC include altre funzionalità, ad esempio un contratto di servizio (SLA) e notifiche per le soglie mancate. Per ulteriori informazioni, consultare Rispetto dei requisiti di conformità utilizzando S3 Replication Time Control (S3 RTC).

Abilitazione dei parametri di replica S3

Puoi iniziare a utilizzare i parametri di replica S3 con una regola di replica nuova o esistente. Puoi decidere di applicare la regola di replica a un intero bucket S3 o a oggetti Amazon S3 con un prefisso o un tag specifico.

In questo argomento vengono fornite le istruzioni per abilitare i parametri di replica S3 nella configurazione di replica quando i bucket sono di proprietà dello stesso o di diversi Account AWS.

Per abilitare i parametri di replica tramite la AWS Command Line Interface (AWS CLI), è necessario aggiungere una configurazione di replica al bucket di origine con Metrics abilitato. In questa configurazione di esempio, gli oggetti sotto il prefisso Imposta vengono replicati nel bucket di destinazione DOC-EXAMPLE-BUCKETe vengono generati i parametri per tali oggetti.

{ "Rules": [ { "Status": "Enabled", "Filter": { "Prefix": "Tax" }, "Destination": { "Bucket": "arn:aws:s3:::DOC-EXAMPLE-BUCKET", "Metrics": { "Status": "Enabled" } }, "Priority": 1 } ], "Role": "IAM-Role-ARN" }

Per istruzioni complete sulla creazione delle regole di replica, consulta Configurazione della replica per i bucket di origine e di destinazione di proprietà dello stesso account.

Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione dei parametri di replica nella console S3, consulta Visualizzazione dei parametri di replica utilizzando la console Amazon S3.

Ricezione di eventi di errore di replica con notifiche di eventi Amazon S3

Le notifiche degli eventi Amazon S3 possono inviare un avviso nei casi in cui gli oggetti non vengono replicati nella Regione AWS di destinazione. Gli eventi di Amazon S3 sono disponibili tramite Amazon Simple Queue Service (Amazon SQS), Amazon Simple Notification Service (Amazon SNS) o AWS Lambda. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione delle notifiche degli eventi di Amazon S3.

Per l'elenco dei codici di esito negativo acquisiti dalle notifiche degli eventi di Amazon S3, consulta Motivi degli errori della replica Amazon S3.