Utilizzo di Amazon S3 Storage Lens per ottimizzare i costi di archiviazione - Amazon Simple Storage Service

Utilizzo di Amazon S3 Storage Lens per ottimizzare i costi di archiviazione

Amazon S3 Storage Lens aggrega i tuoi parametri di utilizzo e attività e mostra le informazioni nello snapshot dell'account nella pagina (home) Bucket della console Amazon S3. Puoi utilizzare il pannello di controllo di S3 Storage Lens per visualizzare informazioni dettagliate e tendenze, contrassegnare le anomalie e ricevere consigli per ottimizzare i costi di archiviazione e applicare best practice di protezione dei dati.

I seguenti casi d'uso forniscono strategie per l'utilizzo del pannello di controllo di S3 Storage Lens al fine di ottimizzare efficacemente lo spazio di archiviazione.

Identificare i bucket S3 più grandi

L'archiviazione degli oggetti nei bucket S3 è a pagamento. La tariffa che ti viene addebitata dipende dalle dimensioni degli oggetti, dalla durata di archiviazione degli oggetti e dalle relative classi di archiviazione. Con Amazon S3 Storage Lens, ottieni una vista centralizzata di tutti i bucket nel tuo account. Per visualizzare tutti i bucket in tutti gli account della tua organizzazione, puoi configurare un pannello di controllo di S3 Storage Lens a livello di AWS Organizations. Da questa vista del pannello di controllo è possibile identificare i bucket più grandi.

Come identificare i bucket più grandi
  1. Accedi alla AWS Management Console e apri la console Amazon S3 all'indirizzo https://console.aws.amazon.com/s3/.

  2. Nel riquadro di navigazione, scegli Storage Lens, Pannelli di controllo.

  3. Nell'elenco Pannelli di controllo, scegli il pannello di controllo che desideri visualizzare.

  4. Nell'angolo in alto a destra, dovresti vedere l'ultima data in cui S3 Storage Lens ha raccolto i parametri di archiviazione. Il pannello di controllo viene sempre caricato alla data più recente per la quale sono disponibili i parametri.

    • Per regolare l'ambito dei dati visualizzati nel pannello di controllo, scegli Filtri per applicare filtri temporanei.

    • Per rimuovere tutti i filtri, seleziona Reimposta e poi Applica.

  5. Nella scheda Overview (Panoramica) del pannello di controllo, scorri verso il basso fino alla sezione Top N overview for date (Panoramica Top N per data) per visualizzare una classifica dei tuoi bucket più grandi in base al parametro Total storage (archiviazione totale) per l'intervallo di date selezionato.

    È possibile attivare o disattivare l'ordinamento per visualizzare i bucket più piccoli e regolare il parametro per classificare i bucket in base a uno degli oltre 30 parametri disponibili. Questa visualizzazione mostra anche la variazione percentuale rispetto al giorno o alla settimana precedente, nonché una spark-line per visualizzare la tendenza di 14 giorni (o 30 giorni se è stato eseguito l'aggiornamento a Raccomandazioni e parametri avanzati).

  6. Per informazioni più dettagliate sui tuoi bucket, seleziona la schedaa Bucket di questo pannello di controllo. Nella scheda Bucket è possibile visualizzare dettagli quali il tasso di crescita recente, la dimensione media dell'oggetto, i prefissi più grandi e il numero di oggetti.

  7. Per i bucket più grandi, è quindi possibile passare a ciascun bucket all'interno della console S3 per comprenderne gli oggetti e il carico di lavoro associato o per identificare i proprietari interni del bucket. Dai proprietari del bucket, puoi scoprire se questa crescita è prevista o se necessita di ulteriore monitoraggio e controllo.

Individuazione di caricamenti in più parti incompleti

Puoi utilizzare la funzione di caricamento in più parti per caricare oggetti di grandi dimensioni (fino a 5 TB) come set di parti per migliorare la velocità effettiva e ripristinare più rapidamente i problemi di rete. Nei casi in cui il processo di caricamento in più parti non termini, le parti incomplete rimangono nel bucket (in uno stato inutilizzabile) e comportano costi di archiviazione fino al termine del processo di caricamento o fino alla rimozione delle parti incomplete. Per ulteriori informazioni, consulta Caricamento e copia di oggetti utilizzando il caricamento in più parti.

Con S3 Storage Lens, puoi identificare il numero di byte di un caricamento in più parti incompleto nel tuo account o nell'intera organizzazione.

Come identificare i byte di caricamenti in più parti incompleti
  1. Accedi alla AWS Management Console e apri la console Amazon S3 all'indirizzo https://console.aws.amazon.com/s3/.

  2. Nel riquadro di navigazione, scegli Storage Lens, Pannelli di controllo.

  3. Nell'elenco Pannelli di controllo, scegli il pannello di controllo che desideri visualizzare.

  4. Nella parte superiore della scheda Overview (Panoramica) nella sezione Snapshot seleziona Cost efficiency (efficienza nei costi) per vedere il parametro % byte MPU incompleti.

Puoi selezionare anche Byte di caricamento in più parti incompleti come parametro in qualsiasi grafico nel pannello di controllo di S3 Storage Lens. Puoi quindi valutare ulteriormente l'impatto dei byte di caricamenti in più parti incompleti nell’archiviazione, incluso il loro contributo alle tendenze generali di crescita, oppure identificare bucket specifici che stanno accumulando caricamenti in più parti incompleti.

Per gestire automaticamente caricamenti in più parti incompleti, crea una policy del ciclo di vita per far scadere byte di caricamenti in più parti incompleti dal bucket dopo un determinato numero di giorni.

Riduzione del numero di versioni non correnti conservate

Se attivata, la funzionalità Controllo delle versioni S3 conserva più versioni dello stesso oggetto che possono essere utilizzate per recuperare rapidamente i dati nel caso in cui un oggetto venga eliminato o sovrascritto accidentalmente. Il controllo delle versioni S3 può avere implicazioni sui costi di archiviazione se si è accumulato un numero elevato di versioni precedenti non correnti. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo della funzione Controllo delle versioni nei bucket S3.

Come identificare l'accumulo di oggetti con versioni non correnti
  1. Accedi alla AWS Management Console e apri la console Amazon S3 all'indirizzo https://console.aws.amazon.com/s3/.

  2. Nel riquadro di navigazione, scegli Storage Lens, Pannelli di controllo.

  3. Nell'elenco Pannelli di controllo, scegli il pannello di controllo che desideri visualizzare.

  4. Nella parte superiore della scheda Panoramica di Snapshot, seleziona Efficienza dei costi. Il parametro relativo al valore di % byte di versione non correnterappresenta la proporzione dei byte di archiviazione totali (nell'ambito del pannello di controllo) attribuita alle versioni non correnti, per la data selezionata.

    Nota

    Se il valore di % di byte di versione non corrente è maggiore del 10% dell’archiviazione a livello di account, allora questo può indicare che stai accumulando troppe versioni.

  5. Per identificare i bucket specifici che stanno accumulando un numero elevato di versioni non correnti, scorri verso il basso fino alla sezione Panoramica Top N per data e seleziona il parametro % byte di versione non corrente.

Dopo aver determinato quali bucket richiedono ulteriori indagini, puoi passare ai bucket all'interno della console S3 e abilitare una policy del ciclo di vita per far scadere le versioni non correnti dopo un numero specificato di giorni. In alternativa, per ridurre i costi pur mantenendo le versioni non correnti, puoi configurare una policy del ciclo di vita per la transizione delle versioni non correnti ad Amazon S3 Glacier Flexible Retrieval. Per ulteriori informazioni, consulta . Esempio 6: specifica di una regola del ciclo di vita per un bucket che supporta la funzione Controllo delle versioni .

Scoperta dei bucket Amazon S3 freddi

Se hai l’opzione Parametri avanzati di S3 Storage Lensabilitata, puoi utilizzare i parametri delle attività per capire quanto sono freddi i tuoi bucket S3. Un bucket "freddo" è un bucket il cui spazio di archiviazione non è più utilizzato (o è utilizzato molto raramente). Questa mancanza di attività indica in genere che gli oggetti del bucket non vengono utilizzati frequentemente.

Parametri di attività, quali Richieste GET e Byte di download, indicano la frequenza di accesso ai tuoi bucket ogni giorno. Per comprendere la coerenza del modello di accesso e individuare i bucket a cui non si accede più, è possibile seguire l'andamento di questi dati per diversi mesi. Il parametro Tasso di recupero, che viene calcolato come Byte di download/Spazio di archiviazione totale, indica la proporzione di spazio di archiviazione in un bucket a cui si accede quotidianamente.

Nota

I byte di download vengono duplicati nei casi in cui lo stesso oggetto venga scaricato più volte durante il giorno.

Come vedere quanto sono attivi i bucket
  1. Accedi alla AWS Management Console e apri la console Amazon S3 all'indirizzo https://console.aws.amazon.com/s3/.

  2. Nel riquadro di navigazione, scegli Storage Lens, Pannelli di controllo.

  3. Nell'elenco Pannelli di controllo, scegli il pannello di controllo che desideri visualizzare.

  4. Seleziona la scheda Bucket del pannello di controllo e scorri verso il basso fino ai grafici Analisi a bolle per bucket per data.

  5. In Bubble analysis (Grafico a bolle), è possibile tracciare i bucket su più dimensioni utilizzando tre parametri per rappresentare l’asse x, l’asse y e la dimensione della bolla. Seleziona % tasso di recupero come uno dei parametri.

  6. Per trovare i bucket che si sono raffreddati, esegui un'analisi delle bolle utilizzando i parametri Archiviazione totale, % tasso di recupero e Dimensione media degli oggetti. Cerca tutti i bucket con tasso di recupero pari a zero (o vicino a zero) e una dimensione di archiviazione relativa maggiore.

Da qui è possibile identificare i proprietari del bucket nel proprio account o organizzazione e scoprire se lo spazio di archiviazione è ancora necessario. È quindi possibile ottimizzare i costi configurando le policy di scadenza del ciclo di vita per i bucket o archiviare i dati in Amazon S3 Glacier.

Per evitare il problema dei bucket freddi, è possibile eseguire una transizione automatica dei dati utilizzando le policy del ciclo di vita S3 per i tuoi bucket, oppure puoi abilitare l’archiviazione automatica con S3 Intelligent-Tiering.

Al contrario, utilizzando l'esempio precedente, è possibile identificare i bucket caldi e verificare se sono stati ottimizzati per soddisfare le loro richieste in modo più efficace, assicurando che per loro sia utilizzata la classe di archiviazione S3 corretta.