Miglioramenti e modifiche - Note di rilascio di Lumberyard

Miglioramenti e modifiche

In Lumberyard Beta 1.18 sono stati implementati miglioramenti e modifiche a sistemi e funzionalità Lumberyard. Scegli un argomento per ulteriori informazioni.

Amazon GameLift

Per informazioni aggiornate sulle versioni disponibili, consulta le Note di rilascio AWS per Amazon GameLift.

Android

In Android sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • Le informazioni termiche per la CPU, GPU e batteria sono ora disponibili per i dispositivi in fase di runtime. È possibile utilizzare queste informazioni per determinare le prestazioni termiche e della batteria.

  • Ora è possibile visualizzare le informazioni sulla temperatura impostando la variabile della console r_DisplayInfo su 2. Questa operazione visualizzerà le informazioni di debug sullo schermo.

  • Le informazioni sulla temperatura non verranno visualizzate per i dispositivi che non supportano le informazioni termiche sui componenti.

  • Android NDK r18 e Android NDR r19 ora sono supportati.

  • I livelli API 27 e 28 ora sono supportati.

  • È stato aggiunto il supporto per gestire le richieste di autorizzazione di runtime.

  • La piattaforma minima SDK supportata è ora il livello API 26.

  • La versione supportata minima degli strumenti di compilazione è 26.0.0.

  • In Android Studio, la generazione di un progetto ora utilizza il plugin Gradle Android 3.3.0 .

  • Android Studio 3.2 non è più supportato da Lumberyard.

Asset Processor (Elaboratore asset)

In Asset Processor (Elaboratore asset) sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • La funzione dipendenza dal processo consente di specificare il modo in cui Asset Processor (Elaboratore asset) elaborerà un processo:

    • Impronta digitale dipendenza dal processo – Elabora il processo se l’impronta digitale di un altro processo cambia.

    • Ordine dipendenza processo – Elabora il processo solo dopo che l’elaborazione di un altro processo è terminata.

  • La Faster Scanning Mode (Modalità di scansione più rapida) consente di saltare lavori di analisi inutili durante la scansione di avvio. Questo può aiutare a migliorare il tempo di avvio fino all’85% nelle esecuzioni successive di Asset Processor (Elaboratore asset).

Audio

Nel sistema audio sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • Lumberyard ora supporta Audiokinetic Wwise SDK, versione 2018.1.4.

  • Lumberyard ora supporta Audiokinetic Wwise LTX, versione 2018.1.2. È possibile utilizzare Lumberyard Setup Assistant (Assistente configurazione Lumberyard) per installare lo strumento di creazione Wwise LTX.

  • Lumberyard è ora compatibile con Audiokinetic Wwise SDK, versione 2017.x.x. Per ulteriori informazioni, consulta il file README.txt nella directory dev\Code\CryEngine\CrySoundSystem\implementations\CryAudioImplWwise\wwise_backwards_compatibility\.

  • Audiokinetic Wwise versione 2016.x.x è ora obsoleto e non è più supportato da Lumberyard.

Modello ECS (Component Entity System)

In sistema entità componente sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • I miglioramenti delle prestazioni sono stati effettuati per alternare le sezioni nella Entity Outliner (Outliner entità).

  • UIElements sono ora parte della riflessione di modifica, che consente di creare un'interfaccia utente che non è supportata da variabili di classe nei componenti.

  • Ora è possibile copiare e incollare un componente Transform (Trasforma) da un'entità a un'altra. Questo sovrascriverà i valori esistenti.

  • Ora è possibile eliminare componenti vuoti da un'entità. È possibile visualizzare un componente vuoto se si elimina un componente dal codice, ma l'entità dispone ancora di un'istanza in un livello o in una sezione salvati.

  • Entity Inspector (Ispettore entità) ora mostra le opzioni del menu contestuale relative ai componenti.

  • Per un ordine di attivazione più logico, le sezioni dinamiche ora ordinano i genitori prima dei figli.

  • Ora è possibile impostare il comportamento predefinito per creare tutte le sezioni come dinamiche.

  • Ora è possibile salvare nuovamente tutte le sezioni per il proprio progetto.

  • Il tempo di risposta dell’editor migliora quando si deseleziona un numero elevato di entità.

  • Le entità duplicate vengono ora visualizzate nella parte superiore della Entity Inspector (Ispettore entità). Se si dispone di un'entità selezionata, le entità duplicate appariranno sopra l'entità selezionata.

  • In Entity Outliner (Outliner entità), i risultati del filtro e di ricerca ora includono informazioni dalla categoria componenti.

  • Entity Outliner (Outliner entità) e viewport ora dispongono di un'opzione per aprire la sezione nella visualizzazione relazione.

  • Le visualizzazioni di entità, sezioni e filtraggio in Entity Outliner (Outliner entità) sono state migliorate.

  • In Entity Inspector (Ispettore entità), i risultati di ricerca ora includono le intestazioni delle proprietà.

  • Ora è possibile filtrare Entity Outliner (Outliner entità) in base alla visibilità o agli stati di blocco.

  • Un'opzione è stato aggiunta per poter aggiungere le entità duplicate al cursore.

  • Facendo clic con il pulsante destro del mouse e scegliendo Find in asset browser (Trova nel browser degli asset), la casella di ricerca Asset Browser (Browser asset) viene deselezionata.

  • La posizione di rilascio viene rispettata quando si trascinano asset da Asset Browser (Browser asset) a Entity Outliner (Outliner entità).

Lua

In Lua sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • Il dizionario di completamento automatico di IDE Lua ora include tutte le classi riflesse, i bus di eventi e i metodi.

  • Ora è possibile utilizzare la finestra di visualizzazione di Lua IDE per modificare i valori delle variabili.

  • Ora è possibile convertire le schede in spazi nell’IDE Lua.

  • Ora è possibile consultare lo stato della compilazione (successo/fallimento) dei file Lua. Fai doppio clic su un errore per accedere alla riga di riferimento.

  • BusIsConnected è ora disponibile tramite Lua.

  • Lua VM si reimposta quando esci dalla modalità di gioco in Lumberyard Editor (Editor Lumberyard).

  • Ora è possibile utilizzare il browser dei file Lua per accedere con facilità a tutti gli asset Lua nel proprio progetto.

  • Ora puoi fare doppio clic su una riga nella finestra di ricerca per passare direttamente alla riga.

Lumberyard Editor (Editor Lumberyard)

L'editor ora mostra avvertenze all'avvio.

Mobile

In Mobile sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • I file .pak dello shader vengono ora generati per build di rilascio senza dover tirare shader dal dispositivo.

  • È finalmente possibile aggiornare le impostazioni del progetto specifico per dispositivi mobili, ad esempio le icone delle applicazioni, le schermate iniziali, i nomi dei pacchetti e molto altro. Per accedere a queste impostazioni, premi Ctrl+Shift+P (Ctrl+Maiusc+P) oppure scegli File, Project Settings (Impostazioni progetto), Project Settings Tool (Strumento impostazioni progetto).

Sistema PhysX

Nel sistema PhysX sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • Il sistema di fisica legacy non è compatibile con il sistema PhysX Lumberyard. L’utilizzo di componenti da entrambi i sistemi non è supportato.

  • I nodi Script Canvas appaiono nelle categorie Physics (PhysX) (Fisica (PhysX)) e Physics (Legacy) (Fisica (Legacy)), in base alle esigenze.

Compatibilità SDK

Lumberyard 1.18 è compatibile con le seguenti versioni di SDK:

  • AWS SDK for C++ versione 1.4.34

  • SDK Amazon GameLift Server versione 3.2.1

UI Editor (Editor IU)

In UI Editor (Editor IU) sono stati implementati i seguenti miglioramenti e le seguenti modifiche:

  • Il nuovo attributo fontsize fornisce i seguenti miglioramenti:

    • Semplifica la configurazione della texture del carattere.

    • Esegue nuovamente il rendering del testo, che produce un aspetto di alta qualità.

    • Rimuove la necessità di file XML di dimensioni specifiche di carattere, che migliora il flusso di lavoro.

  • Un'immagine con il suo ImageType impostato su Fixed (Fisso) ora visualizza le dimensioni originali della texture.

  • L’alternanza della visibilità degli elementi è più efficiente e intuitiva.

  • L'UI Editor (Editor IU) ora supporta la modalità "scegli entità 'nel riquadro di gerarchia e viewport.

  • Ora è possibile tagliare, copiare e incollare componenti nel riquadro Properties (Proprietà).

  • Ora è possibile ingrandire immettendo un valore o utilizzando frecce verso l’alto e verso il basso nel campo Zoom (Ingrandisci).

  • Ora è possibile vedere i bordi delle dimensioni dello schermo in Preview (Anteprima).

  • Un nuovo display di debug illustra tutte le informazioni su tutti i canvas caricati.

  • Un nuovo comando della console visualizza le texture che sono in fase di rendering.

  • Ora è possibile aggiungere un contrassegno a un componente di testo che consente il markup.

  • Ora è possibile contrassegnare un elemento dell'interfaccia utente Editor Only (Solo editor), il che significa che l'elemento e i relativi figli esistono solo nel contesto di UI Editor (Editor IU). Ad esempio, quando viene visualizzato un canvas di interfaccia utente in modalità di gioco o all'interno di un programma di avvio, qualsiasi elemento contrassegnato come Editor Only (Solo editor) e i relativi figli non vengono visualizzati.

  • Ora è possibile aprire una finestra Search (Ricerca) per gli elementi di ricerca per un determinato nome o componente.

  • I file font (.font) ora includono il supporto per supportare gli effetti dei caratteri condivisi.

  • È possibile utilizzare una nuova opzione del tipo di immagine Sliced (Sezionata) per controllare se il centro e i bordi dell’immagine vengono estesi.

  • Miglioramenti alle seguenti funzioni:

    • Entità con script Tweener

    • Scrollbox dinamico

    • Tasti di scelta rapida

    • Componente sequenza immagini

    • Flipbook Animation (Animazione flipbook)

  • Ora è possibile selezionare l’opzione di eseguire il rendering del target in Fader, che impedisce che elementi figlio diventino visibili attraverso altri elementi figlio.

  • ImageComponent::SetSpritePathname ora restituisce true se la risorsa specificata esiste e false se non esiste.

  • Ora è possibile impostare un flag su un elemento dell'interfaccia utente per avviarlo come disabilitato.

Visual Studio 2017

Lumberyard 1.18 supporta Visual Studio 2017, versione 15.9.7.

A partire da Visual Studio 2017, Microsoft ora rilascia gli aggiornamenti a una cadenza più frequente (in alcuni casi settimanalmente). Lumberyard è testato con la versione più recente di Visual Studio disponibile durante il ciclo di rilascio.