AWSGlossario delle linee guida prescrittive - AWSGuida prescrittiva

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

AWSGlossario delle linee guida prescrittive

Di seguito sono riportati i termini comunemente usati nelle strategie, nelle guide e nei modelli forniti daAWS Prescriptive Guidance. Per suggerire articoli, utilizza il link Fornisci feedback alla fine del glossario.

Termini di migrazione

7 ore

Sette strategie di migrazione comuni per spostare le applicazioni nel cloud. Queste strategie si basano sulle 5 R identificate da Gartner nel 2011 e consistono in quanto segue:

  • Refactor/Re-architect: sposta un'applicazione e modifica la sua architettura sfruttando appieno le funzionalità native del cloud per migliorare agilità, prestazioni e scalabilità. Ciò comporta in genere la portabilità del sistema operativo e del database. Esempio: Migrazione del database Oracle locale nella versione compatibile con Amazon Aurora PostgreSQL.

  • Ripiattaforma (solleva e rimodella): sposta un'applicazione nel cloud e introduci un certo livello di ottimizzazione per sfruttare le funzionalità del cloud. Esempio: Migrazione del database Oracle locale su Amazon Relational Database Service (Amazon RDS) per Oracle nelAWS cloud.

  • Riacquisto (drop and shop): passa a un prodotto diverso, in genere passando da una licenza tradizionale a un modello SaaS. Esempio: Esegui la migrazione del tuo sistema di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) su Salesforce.com.

  • Rehost (lift and shift): sposta un'applicazione nel cloud senza apportare modifiche per sfruttare le funzionalità del cloud. Esempio: Esegui la migrazione del tuo database Oracle locale a Oracle su un'istanza EC2 nelAWS cloud.

  • Rilocazione (aumento e spostamento a livello di hypervisor): sposta l'infrastruttura nel cloud senza acquistare nuovo hardware, riscrivere le applicazioni o modificare le operazioni esistenti. Questo scenario di migrazione è specifico per VMware Cloud onAWS, che supporta la compatibilità con le macchine virtuali (VM) e la portabilità del carico di lavoro tra l'ambiente locale eAWS. Puoi utilizzare le tecnologie VMware Cloud Foundation dai tuoi data center locali quando esegui la migrazione dell'infrastruttura a VMware Cloud onAWS. Esempio: Trasferisci l'hypervisor che ospita il tuo database Oracle su VMware Cloud onAWS.

  • Conserva (rivisita): mantieni le applicazioni nel tuo ambiente di origine. Queste potrebbero includere applicazioni che richiedono un importante refactoring e che si desidera rimandare a un secondo momento, e le applicazioni legacy che si desidera conservare, perché non esiste alcuna giustificazione aziendale per migrarle.

  • Ritiro: rimuovi o rimuovi le applicazioni che non sono più necessarie nell'ambiente di origine.

portafoglio di applicazioni

Una raccolta di informazioni dettagliate su ciascuna applicazione utilizzata da un'organizzazione, compresi i costi di creazione e manutenzione dell'applicazione e il suo valore aziendale. Queste informazioni sono fondamentali per il processo di scoperta e analisi del portafoglio e aiutano a identificare e assegnare priorità alle applicazioni da migrare, modernizzare e ottimizzare.

operazioni di intelligenza artificiale (AIOps)

Il processo di utilizzo di tecniche di apprendimento automatico per risolvere problemi operativi, ridurre gli incidenti operativi e l'intervento umano e aumentare la qualità del servizio. Per ulteriori informazioni su come AIOps viene utilizzato nella strategia diAWS migrazione, consulta la guida all'integrazione delle operazioni.

AWSFramework di adozione del cloud (AWSCAF)

Un quadro di linee guida e best practiceAWS per aiutare le organizzazioni a sviluppare un piano efficiente ed efficace per passare con successo al cloud. AWS CAF organizza la guida in sei aree di interesse chiamate prospettive: business, persone, governance, piattaforma, sicurezza e operazioni. Le prospettive aziendali, delle persone e della governance si concentrano sulle competenze e sui processi aziendali; le prospettive della piattaforma, della sicurezza e delle operazioni si concentrano sulle competenze e sui processi tecnici. Ad esempio, la prospettiva delle persone si rivolge alle parti interessate che gestiscono le risorse umane (HR), le funzioni del personale e la gestione delle persone. In questa prospettiva,AWS CAF fornisce una guida per lo sviluppo, la formazione e le comunicazioni del personale per aiutare l'organizzazione a un'adozione efficace del cloud. Per ulteriori informazioni, consulta il AWSsito web del AWSCAF e il white paper del CAF.

AWSlanding zone

Una landing zone è unAWS ambiente multi-account ben progettato, scalabile e sicuro. Questo è un punto di partenza da cui le organizzazioni possono avviare e distribuire rapidamente carichi di lavoro e applicazioni con fiducia nel proprio ambiente di sicurezza e infrastruttura. Per ulteriori informazioni sulle zone di atterraggio, consulta Configurazione di unAWS ambiente multi-account sicuro e scalabile.

AWSFramework di qualificazione del carico di lavoro (AWSWQF)

Uno strumento che valuta i carichi di lavoro relativi alla migrazione dei database, consiglia strategie di migrazione e fornisce stime di lavoro. AWS WQF è incluso conAWS Schema Conversion Tool (AWS SCT). Analizza schemi di database e oggetti di codice, codice dell'applicazione, dipendenze e caratteristiche delle prestazioni e fornisce report di valutazione.

pianificazione della continuità aziendale (BCP)

Un piano che affronta il potenziale impatto di un evento dirompente, come una migrazione su larga scala, sulle operazioni e consente a un'azienda di riprendere rapidamente le operazioni.

Cloud Center of Excellence (CCoE)

Un team multidisciplinare che guida le iniziative di adozione del cloud in tutta l'organizzazione, tra cui lo sviluppo di best practice cloud, la mobilitazione delle risorse, la definizione delle tempistiche di migrazione e la guida dell'organizzazione attraverso trasformazioni su larga scala. Per ulteriori informazioni, consulta i post di CCoE sulAWS Cloud Enterprise Strategy Blog.

fasi di adozione del cloud

Le quattro fasi che le organizzazioni attraversano in genere quando migrano verso ilAWS cloud:

  • Progetto: esecuzione di alcuni progetti relativi al cloud per la dimostrazione del concetto e per scopi di apprendimento

  • Fondazione: investimenti fondamentali per ampliare l'adozione del cloud (ad esempio, creazione di una landing zone, definizione di un cCoE, definizione di un modello operativo)

  • Migrazione: migrazione di singole applicazioni

  • Reinvenzione: ottimizzazione di prodotti e servizi e innovazione nel cloud

Queste fasi sono state definite da Stephen Orban nel blog The Journey Toward Cloud-First & the Stages of Adoption on theAWS Cloud Enterprise Strategy. Per informazioni su come si relazionano alla strategia diAWS migrazione, consulta la guida alla preparazione alla migrazione.

database di gestione della configurazione (CMDB)

Un database che contiene informazioni sui prodotti hardware e software, sulle configurazioni e sulle interdipendenze di un'azienda. In genere si utilizzano i dati di un CMDB nella fase di scoperta e analisi del portafoglio della migrazione.

epico

In metodologie agili, categorie funzionali che aiutano a organizzare e assegnare priorità al lavoro. Epics fornisce una descrizione di alto livello dei requisiti e delle attività di implementazione. Ad esempio, leAWS epopee della sicurezza CAF includono la gestione delle identità e degli accessi, i controlli investigativi, la sicurezza dell'infrastruttura, la protezione dei dati e la risposta agli incidenti. Per ulteriori informazioni sugli aspetti salienti della strategia diAWS migrazione, consulta la guida all'implementazione del programma.

migrazione di database eterogenei

Migrazione del database di origine in un database di destinazione che utilizza un motore di database diverso (ad esempio, da Oracle ad Amazon Aurora). La migrazione eterogenea è in genere parte di uno sforzo di riarchitettura e la conversione dello schema può essere un'attività complessa. AWSfornisceAWS SCT che aiutano con le conversioni di schemi.

migrazione omogenea del database

Migrazione del database di origine in un database di destinazione che condivide lo stesso motore di database (ad esempio, da Microsoft SQL Server ad Amazon RDS for SQL Server). La migrazione omogenea è in genere parte di uno sforzo di riorganizzazione o riorganizzazione della piattaforma. È possibile utilizzare utilità di database native per migrare lo schema.

applicazione inattiva

Un'applicazione che ha un utilizzo medio di CPU e memoria compreso tra il 5 e il 20 percento in un periodo di 90 giorni. In un progetto di migrazione, è comune ritirare queste applicazioni o conservarle in locale.

Libreria di informazioni IT (ITIL)

Una serie di best practice per fornire servizi IT e allineare questi servizi ai requisiti aziendali. ITIL fornisce le basi per ITSM.

Gestione dei servizi IT (ITSM)

Attività associate alla progettazione, implementazione, gestione e supporto dei servizi IT per un'organizzazione. Per informazioni sull'integrazione delle operazioni cloud con gli strumenti ITSM, consulta la guida all'integrazione delle operazioni.

migrazione di grandi dimensioni

Una migrazione di 300 o più server.

Migration Acceleration Program (MAP)

UnAWS programma che fornisce supporto, formazione e servizi di consulenza per aiutare le organizzazioni a creare una solida base operativa per il passaggio al cloud e per contribuire a compensare il costo iniziale delle migrazioni. MAP include una metodologia di migrazione per eseguire le migrazioni legacy in modo metodico e una serie di strumenti per automatizzare e accelerare gli scenari di migrazione più comuni.

Valutazione del portafoglio di migrazione (MPA)

Uno strumento online che fornisce informazioni per convalidare il business case per la migrazione alAWS cloud. MPA fornisce una valutazione dettagliata del portafoglio (dimensionamento corretto dei server, prezzi, confronti del TCO, analisi dei costi di migrazione) e una pianificazione della migrazione (analisi e raccolta dei dati delle applicazioni, raggruppamento delle applicazioni, prioritizzazione della migrazione e pianificazione delle ondate). Lo strumento MPA (richiede l'accesso) è disponibile gratuitamente per tutti iAWS consulenti e i consulenti APN Partner.

Valutazione della preparazione alla migrazione (MRA)

Il processo di acquisizione di informazioni sullo stato di preparazione al cloud di un'organizzazione, identificazione dei punti di forza e di debolezza e creazione di un piano d'azione per colmare le lacune identificate, utilizzando ilAWS CAF. Per ulteriori informazioni, consulta la guida sulla preparazione alla migrazione. L'MRA è la prima fase della strategia di migrazione di AWS.

migrazione su larga scala

Il processo di trasferimento della maggior parte del portafoglio di applicazioni nel cloud a ondate, con più applicazioni spostate a una velocità maggiore in ogni ondata. Questa fase utilizza le migliori pratiche e le lezioni apprese nelle fasi precedenti per implementare una fabbrica di migrazione composta da team, strumenti e processi per semplificare la migrazione dei carichi di lavoro attraverso l'automazione e la distribuzione agile. Questa è la terza fase della strategia diAWS migrazione.

fabbrica di migrazione

Team interfunzionali che semplificano la migrazione dei carichi di lavoro attraverso approcci automatizzati e agili. I team di Migration Factory includono in genere operatori, analisti e proprietari aziendali, ingegneri della migrazione, sviluppatori e DevOps professionisti che lavorano in sprint. Tra il 20 e il 50 percento del portafoglio di applicazioni aziendali è costituito da modelli ripetuti che possono essere ottimizzati con un approccio di fabbrica. Per ulteriori informazioni, consulta la discussione sulle Migration Factory e la guida Cloud Migration Factory in questo set di contenuti.

metadati di migrazione

Le informazioni sull'applicazione e sul server necessarie per completare la migrazione. Ogni modello di migrazione richiede un diverso set di metadati di migrazione. Esempi di metadati di migrazione includono la sottorete di destinazione, il gruppo di sicurezza e l'AWSaccount.

modello di migrazione

Un'attività di migrazione ripetibile che descrive in dettaglio la strategia di migrazione, la destinazione della migrazione e l'applicazione o il servizio di migrazione utilizzato. Esempio: Rehosting della migrazione verso Amazon EC2 conAWS Application Migration Service.

strategia di migrazione

L'approccio utilizzato per migrare un carico di lavoro verso ilAWS cloud. Per ulteriori informazioni, consulta la7 ore voce in questo glossario e vedi Mobilize your organization to accelerate migrations su larga scala.

accordo a livello operativo (OLA)

Un accordo che chiarisce quali gruppi IT funzionali si impegnano a fornire reciprocamente, a sostegno di un accordo sul livello di servizio (SLA).

integrazione delle operazioni (OI)

Il processo di modernizzazione delle operazioni nel cloud, che prevede la pianificazione della preparazione, l'automazione e l'integrazione. Per ulteriori informazioni, consulta la guida all'integrazione tra operazioni.

gestione delle modifiche organizzative (OCM)

Un framework per la gestione di trasformazioni aziendali importanti e dirompenti dal punto di vista delle persone, della cultura e della leadership. L'OCM aiuta le organizzazioni a prepararsi e passare a nuovi sistemi e strategie accelerando l'adozione dei cambiamenti, affrontando i problemi di transizione e promuovendo cambiamenti culturali e organizzativi. Nella strategia diAWS migrazione, questo framework è chiamato accelerazione delle persone, a causa della velocità di cambiamento richiesta nei progetti di adozione del cloud. Per ulteriori informazioni, consulta la guida OCM.

playbook

Una serie di passaggi predefiniti che analizzano il lavoro associato alle migrazioni, ad esempio la fornitura di funzioni operative di base nel cloud. Un playbook può assumere la forma di script, runbook automatici o un riepilogo dei processi o dei passaggi necessari per gestire un ambiente modernizzato.

valutazione del portafoglio

Un processo di scoperta, analisi e prioritizzazione del portafoglio di applicazioni al fine di pianificare la migrazione. Per ulteriori informazioni, consulta Valutazione della preparazione alla migrazione.

matrice responsabile, responsabile, consultata e informata (RACI)

Una matrice che definisce e assegna ruoli e responsabilità in un progetto. Ad esempio, è possibile creare un RACI per definire la proprietà del controllo di sicurezza o per identificare ruoli e responsabilità per attività specifiche in un progetto di migrazione.

runbook

Una serie di procedure manuali o automatizzate necessarie per eseguire un'attività specifica. Questi sono in genere costruiti per semplificare operazioni o procedure ripetitive con tassi di errore elevati.

accordo sul livello di servizio (SLA)

Un accordo che chiarisce ciò che un team IT promette di offrire ai propri clienti, ad esempio l'operatività e le prestazioni del servizio.

elenco di attività

Uno strumento utilizzato per tenere traccia dei progressi tramite un runbook. Un elenco di attività contiene una panoramica del runbook e un elenco di attività generali da completare. Per ogni attività generale, include il tempo stimato richiesto, il proprietario e i progressi.

flusso di lavoro

Gruppi funzionali in un progetto di migrazione responsabili di una serie specifica di attività. Ogni flusso di lavoro è indipendente ma supporta gli altri flussi di lavoro del progetto. Ad esempio, il flusso di lavoro del portafoglio è responsabile della definizione delle priorità delle applicazioni, della pianificazione delle ondate e della raccolta dei metadati di migrazione. Il flusso di lavoro del portafoglio fornisce queste risorse al flusso di lavoro di migrazione, che quindi esegue la migrazione dei server e delle applicazioni.

app zombie

Un'applicazione con un utilizzo medio di CPU e memoria inferiore al 5%. In un progetto di migrazione, è comune ritirare queste applicazioni.