Risoluzione dei problemi di CORS - Amazon Simple Storage Service

Risoluzione dei problemi di CORS

Se si riscontra un comportamento imprevisto quando si accede ai bucket impostati con la configurazione CORS, prova le operazioni di risoluzione dei problemi seguenti:

  1. Verificare che la configurazione CORS sia impostata nel bucket.

    Se la configurazione CORS è impostata, nella console è visualizzato un collegamento Edit CORS Configuration (Modifica configurazione CORS) nella sezione Permissions (Autorizzazioni) delle Properties (Proprietà) del bucket.

  2. Acquisire la richiesta e la risposta complete utilizzando lo strumento che si desidera. Per ogni richiesta ricevuta da Amazon S3, deve esistere una regola CORS corrispondente ai dati nella richiesta, come indicato di seguito:

    1. Verificare che l'intestazione della richiesta sia Origin.

      Se l'intestazione manca, Amazon S3 non considera la richiesta come una richiesta multiorigine e non invia le intestazioni della risposta CORS nella risposta.

    2. Verificare che l'intestazione Origin nella richiesta corrisponda ad almeno uno degli elementi AllowedOrigin nella CORSRule specificata.

      Lo schema, l'host e i valori della porta nell'intestazione della richiesta Origin devono corrispondere agli elementi AllowedOrigin nella CORSRule. Se ad esempio si imposta la CORSRule per consentire l'origine http://www.example.com, nessuna delle due origini (https://www.example.com e http://www.example.com:80) nella richiesta corrisponde all'origine consentita nella configurazione.

    3. Verifica che il metodo nella richiesta (o il metodo specificato in Access-Control-Request-Method nel caso di una richiesta preliminare) corrisponda a uno degli elementi AllowedMethod nella stessa CORSRule.

    4. Per una richiesta preliminare, se la richiesta include un'intestazione Access-Control-Request-Headers, verificare che la CORSRule includa le voci AllowedHeader per ogni valore nell'intestazione Access-Control-Request-Headers.