Strumenti per migrazioni omogenee di database - AWSGuida prescrittiva

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

Strumenti per migrazioni omogenee di database

Sono disponibili diversi strumenti e tecnologie per la migrazione dei dati. È possibile eseguire la migrazione in una singola fase o in più fasi, in base alle dimensioni del database, alla consistenza, alla larghezza di banda della connessione di rete tra l'ambiente locale eAWSe il tempo consentito per la migrazione del database. La seguente tabella fornisce un elenco di strumenti e informazioni per aiutarvi a scegliere l'opzione più adatta alle vostre esigenze.

Strumento di migrazione Dimensione del database Supporta Consigliato per
Oracle Developer(funzione di copia del database) Fino a 200 MB

Amazon RDS

Amazon EC2

Database di piccole dimensioni con un numero qualsiasi di oggetti.
Oracle SQL *Loader Fino a 10 GB

Amazon RDS

Amazon EC2

Database di piccole e medie dimensioni con un numero limitato di oggetti.
Esportazione e importazione Oracle Fino a 10 GB

Amazon RDS

Amazon EC2

Database di piccole e medie dimensioni con un numero elevato di oggetti.
Oracle Data Pump Fino a 20 TB

Amazon RDS

Amazon EC2

Metodo preferito per qualsiasi database di dimensioni comprese tra 10 GB e 20 TB.
AWS DMS Qualsiasi size

Amazon RDS

Amazon EC2

Migrazione minima dei downtime. La dimensione del database è limitata dalla larghezza di banda. È possibile utilizzareAWS DMScon Oracle Data Pump per migrazioni di database di grandi dimensioni.
Oracolo GoldenGate Qualsiasi size

Amazon RDS

Amazon EC2

Cloud MWare su.AWS

Migrazione minima dei downtime. Utilizzato con Oracle Data Pump per migrazioni di database di grandi dimensioni.
Oracle Data Guard Qualsiasi size

Amazon RDS Personalizza

Amazon EC2

Cloud MWare su.AWS

Migrazione minima dei downtime. Utilizzato con Oracle RMAN per replicare le modifiche dopo il trasferimento iniziale dei dati.
Oracle RMAN Qualsiasi size

Amazon RDS Personalizza

Amazon EC2

Cloud MWare su.AWS

Database superiori a 2 TB o se il backup del database è già in Amazon Simple Storage Service (Amazon S3).
AWS Application Migration Service Qualsiasi size

Amazon EC2

Replica rapida con tempi di inattività minimi durante il cutover. Per ulteriori informazioni, consulta laDocumentazione del Application Service.
VMWare HCX Qualsiasi size

Cloud MWare su.AWS

HCX vMotion fornisce la migrazione online o offline di una singola macchina virtuale (VM) alla volta senza tempi di inattività.

Le sezioni seguenti forniscono ulteriori informazioni su ogni strumento.

Oracle SQL Developer

Oracle Developerè uno strumento GUI gratuito di Oracle per la manipolazione, l'amministrazione, lo sviluppo e la gestione dei dati. Questo strumento basato su Java è disponibile per Microsoft Windows, Linux o macOS. È possibile utilizzare la funzione Database Copy per migrare database di piccole dimensioni inAWS, dove la dimensione totale dei dati è inferiore a 200 MB. Il trasferimento dei dati tra il database di origine e quello di destinazione viene effettuato direttamente sulla rete. Per utilizzare questa opzione, è necessaria una connessione di rete affidabile tra il database di origine e quello di destinazione. Inoltre, tieni presente che questo metodo non crittografa i dati durante il trasferimento.

Oracle SQL Developer supporta sia i database Amazon RDS for Oracle sia i database Oracle su Amazon EC2.

Oracle SQL SQL *Loader

Oracle SQL SQL *Loaderè un'utilità di caricamento di dati in blocco disponibile da Oracle per il caricamento di dati da file esterni in un database. SQL *Loader è incluso nei file binari completi del client Oracle Database. Puoi utilizzare SQL *Loader per database di piccole e medie dimensioni inferiori a 10 GB contenenti un numero limitato di oggetti. Poiché si tratta di un metodo basato su schemi, implica l'esportazione di schemi specifici singolarmente dal database di origine e il loro caricamento nel database di destinazione. Se in un database sono presenti più schemi, è necessario ripetere il processo per ogni schema.

Oracle SQL *Loader supporta sia i database Amazon RDS for Oracle sia i database Oracle su Amazon EC2.

Esportazione e importazione Oracle

Utilità di esportazione e importazione Oracleconsentono di migrare database di dimensioni inferiori a 10 GB e che non includono tipi di dati binari a virgola mobile e doppia. Il processo di importazione crea gli oggetti dello schema, quindi non è necessario eseguire prima uno script per crearli. Questo rende il processo ideale per i database con un numero elevato di tabelle di piccole dimensioni.

Puoi utilizzare questo strumento sia per i database Amazon RDS for Oracle che per i database Oracle su Amazon EC2.

AWS DMS

AWS Database Migration Service(AWS DMS)è un servizio gestito che consente di spostare i dati da e versoAWSin modo facile e sicuro.AWS DMSsupporta la maggior parte dei database commerciali e open source e facilita migrazioni omogenee ed eterogenee.AWS DMSoffre una tecnologia unica di copia completa del database e acquisizione dei dati di modifica (CDC) per mantenere sincronizzati i database di origine e di destinazione e ridurre al minimo i tempi di inattività durante una migrazione.

AWS DMSpuò eseguire una copia completa dello schema del database Oracle per database di piccole dimensioni (10-20 GB) e medi (100-200 GB). Per database di grandi dimensioni, è possibile migrare i dati su Amazon RDS o Amazon EC2 utilizzando Oracle Data Pump e quindi utilizzare ilAWS DMSFunzionalità CDC per la replica continua con tempi di inattività minimi. Quando i dati sono sincronizzati, è possibile passare al database di destinazione.

Nel seguente diagramma viene illustrato come utilizzare Oracle Data Pump eAWS DMSinsieme per migrare un database On-Premise ad Amazon RDS for Oracle con tempi di inattività minimi. L'utilità di esportazione di Oracle Data Pump esporta lo schema nei file di dump del database e quindi li trasferisce in Amazon S3 utilizzando entrambiAWS Direct ConnectoAWS Snowball(a seconda delle dimensioni del database, della larghezza di banda della rete e del tempo di migrazione consentito). Una volta caricati i file di dump in Amazon S3, è possibile caricarli su un'istanza database Amazon RDS for Oracle. L'utilità di importazione Oracle Data Pump importa quindi i dati in Amazon RDS for Oracle eAWS DMSCDC replica tutte le modifiche dal database di origine al database Amazon RDS for Oracle di destinazione.


      Using Oracle Data Pump and AWS DMS to migrate an on-premises Oracle database to
       Amazon RDS

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo diAWS DMSper migrare i database di origine Oracle, vedereUtilizzo di un database Oracle come origine perAWS DMSnelAWSdocumentazione.

Oracle Data Pump

Oracle Data Pumpè una versione avanzata di Oracle Export and Import. Questa utilità viene utilizzata per esportare e importare dati e metadati da o verso database Oracle. È possibile eseguire l'esportazione/importazione di Data Pump su un intero database, schemi selettivi, tablespace o oggetti del database. Data Pump è lo strumento consigliato per la migrazione dei dati versoAWS, per database di grandi dimensioni con dimensioni comprese tra 10 GB e 20 TB. Consente un elevato grado di parallelismo, opzioni flessibili di estrazione dei dati e operazioni scalabili, che consentono lo spostamento ad alta velocità di dati e metadati dal database di origine al database di destinazione. Oracle Data Pump supporta anche la crittografia e la compressione durante l'esportazione dei dati in file di dump dei dati.

Puoi utilizzare questo strumento sia per i database Amazon RDS for Oracle che per i database Oracle su Amazon EC2. Puoi anche utilizzare Oracle Data Pump conAWS DMSe Oracle GoldenGate per gestire il trasferimento iniziale dei dati per database di grandi dimensioni.

Per Amazon RDS for Oracle, dopo che i dati sono stati esportati in file di dump utilizzando l'utilità di esportazione Oracle Data Pump, l'utilità di importazione di Oracle Data Pump richiede che i file di dati siano disponibili nell'istanza del server del database per importarli nel database. Non puoi accedere direttamente al file system nell'istanza database di Amazon RDS, quindi dovrai trasferire i file di dump su Amazon RDS utilizzando una delle seguenti opzioni:

  • Utilizza un collegamento al database tra i due database. Questo processo utilizza Oracle Data Pump e OracleDBMS_FILE_TRANSFERPacchetto. Crea un collegamento al database tra il database Oracle di origine (locale) e il database Amazon RDS for Oracle di destinazione. Questa opzione richiede una maggiore connettività a larghezza di banda tra i database di origine e di destinazione; si consiglia di utilizzareAWS Direct Connect. Questa opzione è consigliata solo per database di piccole dimensioni. Per ulteriori informazioni, consulta la paginaImportazione di dati con Oracle Data Pump e un collegamento di databasenella documentazione di Amazon RDS.

  • Utilizza un bucket Amazon S3. Amazon RDS for Oracle supporta l'integrazione Amazon S3. Questa opzione è consigliata quando si dispone di file di dump di dati di grandi dimensioni e la dimensione del database è espressa in terabyte. È quindi possibile copiare i file di dump dei dati da locale al bucket S3 utilizzandoAWS Direct Connect(se la dimensione dei dati è compresa tra 10 GB e 5 TB) oppureAWS Snowball(se la dimensione dei dati è superiore a 5 TB) a seconda del tempo di migrazione richiesto per il database.

    Dopo aver caricato il file della pompa di dati su Amazon S3, puoi scaricarlo nellaDATA_PUMP_DIRdirectory sull'istanza database Amazon RDS for Oracle di destinazione, quindi importa i dati nell'istanza database. Per ulteriori informazioni, consulta la paginaImportazione di dati con Oracle Data Pump e un bucket Amazon S3nella documentazione di Amazon RDS.

Con Oracle Data Pump, puoi migrare database di grandi dimensioni in fasi, su un schema-by-schemabase. È possibile migrare a una versione diversa del software Oracle Database e anche migrare su piattaforme con configurazioni hardware e software diverse.

Oracolo GoldenGate

Oracolo GoldenGateè uno strumento per la replica dei dati tra un database di origine e uno o più database di destinazione con tempi di inattività minimi. È possibile utilizzarlo per creare architetture ad alta disponibilità e per eseguire l'integrazione dei dati in tempo reale, l'acquisizione dei dati relativi alle modifiche transazionali, la replica in ambienti eterogenei e la replica continua dei dati.

Puoi eseguire Oracle GoldenGate dal tuo server locale nell'ambiente di origine. Tuttavia, ti consigliamo di installare ed eseguire questo strumento da un'istanza EC2, che funge da GoldenGate hub, su, suAWSper prestazioni migliori. Puoi averne più GoldenGate hub, soprattutto se si stanno migrando i dati da un database di origine a più destinazioni. È possibile utilizzare GoldenGate con Amazon RDS per la replica di database Attiva/Attiva, le migrazioni e gli aggiornamenti senza tempi di inattività, il disaster recovery, la protezione dei dati e la replica all'interno della regione e tra regioni diverse. Per informazioni dettagliate, consulta .Utilizzo di Oracle GoldenGate con Amazon RDSnelAWSdocumentazione.

Nel seguente diagramma viene illustrato come utilizzare Oracle Data Pump e Oracle. GoldenGate insieme per migrare un database Oracle On-Premise ad Amazon RDS for Oracle.


      Using Oracle Data Pump and Oracle GoldenGate to migrate an on-premises Oracle database
       to Amazon RDS

Oracolo GoldenGate richiede una licenza separata da Oracle.

Oracolo GoldenGate supporta sia i database Amazon RDS for Oracle che i database Oracle in esecuzione su Amazon EC2 o VMware Cloud suAWS.

Oracle Data Guard

Oracle Data Guardfornisce una serie di servizi per la creazione, la manutenzione, il monitoraggio e la gestione dei database di standby Oracle. Puoi migrare l'intero database Oracle da locale ad Amazon EC2 con tempi di inattività minimi utilizzando Oracle Recovery Manager (RMAN) e Oracle Data Guard. Con RMAN, è possibile ripristinare il database nel database di standby di destinazione su Amazon EC2, utilizzando il metodo di backup/ripristino o il metodo del database duplicato. È quindi possibile configurare il database di destinazione come database fisico in standby con Oracle Data Guard, consentendo tutte le modifiche ai dati di transazione/ripristino dal database locale principale al database in standby.

Quando il database Oracle locale principale è sincronizzato con il database di standby di destinazione sull'istanza EC2, puoi passare al database di destinazione, che lo convertirà in un database di lettura-scrittura. È quindi possibile indirizzare le connessioni dell'applicazione al nuovo database primario. Con questa opzione, puoi ridurre al minimo i tempi di inattività e ottenere una copia fisica esatta del tuo database suAWS. La migrazione viene descritta nel seguente diagramma.


      Using Oracle Data Guard and Oracle RMAN to migrate an on-premises Oracle database to
       Amazon EC2

Oracle Data Guard supporta i database Oracle in esecuzione su Amazon EC2, Amazon RDS Custom e VMware Cloud suAWS.

Oracle RMAN

Oracle Recovery Manager (RMAN)è uno strumento fornito da Oracle per eseguire e gestire i backup e i ripristini del database Oracle. È possibile utilizzare RMAN per eseguire il backup del database Oracle da locale o dal data center e ripristinarlo su un database Oracle su un'istanza EC2. Utilizzate questo metodo se avete intenzione di spostare l'intero database su un database Oracle autogestito su un'istanza EC2. Il database può essere di qualsiasi dimensione ed è possibile utilizzare parallelismo, compressione e crittografia nei backup.

È possibile collocare il backup Oracle RMAN del database Oracle locale direttamente in un bucket S3 utilizzando il modulo Oracle Secure Backup (OSB) Cloud, Storage Gateway oAWS DataSync. È quindi possibile utilizzare unAWS Identity and Access ManagementRuolo (IAM) per fornire al bucket S3 l'accesso al database Oracle di destinazione su un'istanza EC2 e ripristinare il database utilizzando i file di backup RMAN. È possibile utilizzare Oracle Data Guard per acquisire backup incrementali dal database Oracle locale e applicarli al database Oracle di destinazione sull'istanza EC2 fino a quando i database locale e di destinazione non sono sincronizzati. È quindi possibile eseguire il passaggio al momento opportuno.

Oracle RMAN supporta Amazon EC2, Amazon RDS Custom e VMware Cloud suAWSmigrazioni. È l'approccio consigliato quando è possibile consentire tempi di inattività sufficienti per la migrazione dei dati versoAWS.

VMWare HCX

Estensione per il cloud ibrido VMware (HCX)consente di migrare i database Oracle locali aAWSsenza dover effettuare il retrofit dell'infrastruttura VMware. Include diversi metodi di migrazione descritti in dettaglio nei post del blogCome migrare i carichi di lavoro Oracle su VMware Cloud suAWSeMigrazione dei carichi di lavoro su VMware Cloud suAWScon Hybrid Cloud Extension (HCX). Uno di questi metodi, HCX vMotion, fornisce una migrazione in tempo reale di una singola VM senza tempi di inattività e alta disponibilità.

HCX è disponibile gratuitamente per VMware Cloud suAWSclienti.