In cosa differisce S3 Express One Zone? - Amazon Simple Storage Service

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

In cosa differisce S3 Express One Zone?

Amazon S3 Express One Zone è una classe di archiviazione Amazon S3 a zona singola ad alte prestazioni, creata appositamente per fornire un accesso ai dati coerente di pochi millisecondi per le applicazioni sensibili alla latenza. S3 Express One Zone è la prima classe di archiviazione S3 in cui è possibile selezionare una singola zona di disponibilità con la possibilità di co-ubicare l'archiviazione di oggetti con le risorse di calcolo, che offre la massima velocità di accesso possibile. Inoltre, per aumentare ulteriormente la velocità di accesso e supportare centinaia di migliaia di richieste al secondo, i dati di S3 Express One Zone vengono archiviati in un nuovo tipo di bucket: un bucket di directory Amazon S3.

Per ulteriori informazioni, consultare Che cos'è S3 Express One Zone? e Bucks di directory.

Puoi creare bucket di directory e accedere ai dati in S3 Express One Zone mediante l'API Amazon S3. L'API Amazon S3 è compatibile con S3 Express One Zone e i bucket di directory, fatta eccezione per alcune differenze significative. Per ulteriori informazioni su come differisce S3 Express One Zone, consulta i seguenti argomenti.

Differenze di S3 Express One Zone

  • Tipo di bucket supportato: gli oggetti nella classe di archiviazione S3 Express One Zone possono essere archiviati solo in bucket di directory. Per ulteriori informazioni, consulta Bucks di directory.

  • Durabilità: con S3 Express One Zone, i dati vengono archiviati in modo ridondante su più dispositivi all'interno di una singola zona di disponibilità. S3 Express One Zone è progettato per una disponibilità del 99,95% all'interno di una singola zona di disponibilità ed è supportato dall'Accordo sul livello di servizio di Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consulta Zona di disponibilità singola.

  • Comportamento di ListObjectsV2: per i bucket di directory, ListObjectsV2 non restituisce oggetti in ordine lessicografico (alfabetico). Inoltre, i prefissi devono terminare con un delimitatore che può corrispondere solo a "/".

  • Comportamento di eliminazione: quando si elimina un oggetto in un bucket di directory, Amazon S3 elimina in modo ricorsivo tutte le directory vuote nel percorso dell'oggetto. Ad esempio, se elimini la chiave dell'oggettodir1/dir2/file1.txt, Amazon S3 la elimina. file1.txt Se le directory dir1/ e dir2/ sono vuote e non contengono altri oggetti, Amazon S3 elimina anche tali directory.

  • ETag e checksum: i tag di entità (ETag) per S3 Express One Zone sono stringhe alfanumeriche casuali e non checksum MD5. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di checksum aggiuntivi con S3 Express One Zone, consulta Best practice per il checksum S3 aggiuntivo.

  • Chiavi degli oggetti nelle richieste DeleteObjects

    • Le chiavi degli oggetti nelle richieste DeleteObjects devono contenere almeno un carattere diverso dallo spazio. Le stringhe con tutti caratteri spaziatura non sono supportate nelle richieste DeleteObjects.

    • Le chiavi degli oggetti nelle richieste DeleteObjects non possono contenere caratteri di controllo Unicode, fatta eccezione per newline (\n) tab (\t) e carriage feed (\r).

  • Endpoint regionali e zonali: quando si utilizza S3 Express One Zone, è necessario specificare la regione in tutte le richieste client. Per gli endpoint regionali, si specifica la regione, ad esempio s3express-control.us-west-2.amazonaws.com. Per gli endpoint zonali, si specificano la regione e la zona di disponibilità, ad esempio s3express-usw2-az1.us-west-2.amazonaws.com. Per ulteriori informazioni, consulta Endpoint regionali e zonali.

  • Caricamenti in più parti: come per altri oggetti archiviati in Amazon S3, è possibile caricare e copiare oggetti di grandi dimensioni archiviati nella classe di archiviazione S3 Express One Zone utilizzando il processo di caricamento in più parti. Tuttavia, di seguito sono riportate alcune differenze quando si utilizza il processo di caricamento in più parti con oggetti archiviati in S3 Express One Zone. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di caricamenti multiparte con bucket di directory.

    • L'ora di creazione dell'oggetto è la data di completamento del caricamento in più parti.

    • I numeri parte in più parti devono utilizzare numeri parte consecutivi. Se si tenta di completare una richiesta caricamento in più parti con numeri parte non consecutivi, Amazon S3 genera un errore 400 (Bad Request) HTTP.

    • L'iniziatore di un caricamento in più parti può interrompere la richiesta di caricamento in più parti solo se è stata concesso esplicitamente l'accesso a AbortMultipartUpload tramite l'autorizzazione s3express:CreateSession. Per ulteriori informazioni, consulta AWS Identity and Access Management (IAM) per S3 Express One Zone.

Operazioni API supportate da S3 Express One Zone

La classe di archiviazione Amazon S3 Express One Zone supporta operazioni API degli endpoint regionali (a livello di bucket o piano di controllo (control-plane)) e zonali (a livello di oggetto o piano dati). Per ulteriori informazioni, consultare Servizi di rete per S3 Express One Zone e Endpoint ed endpoint VPC del gateway.

Operazioni API degli endpoint regionali

Le seguenti operazioni API degli endpoint regionali sono supportate per S3 Express One Zone:

Operazioni API degli endpoint zonali

Le seguenti operazioni API degli endpoint zonali sono supportate per S3 Express One Zone:

Funzionalità Amazon S3 non supportate da S3 Express One Zone

Le seguenti funzionalità Amazon S3 non sono supportate da S3 Express One Zone:

  • Eventi del piano dati AWS CloudTrail

  • AWS policy gestite

  • AWS PrivateLink per S3

  • Checksum MD5

  • Eliminazione dell'autenticazione a più fattori (MFA)

  • Blocco di oggetti in S3

  • pagamento a carico del richiedente

  • S3 Access Grants

  • Punto di accesso S3

  • Etichette bucket

  • Metriche delle CloudWatch richieste Amazon

  • Notifiche di eventi di Amazon S3

  • Ciclo di vita S3

  • Punti di accesso multi-regione S3

  • Punti di accesso Lambda per oggetti S3

  • Funzione Controllo delle versioni S3

  • Inventario S3

  • Replica di Amazon S3

  • Tag oggetti

  • S3 Select

  • Log di accesso al server

  • Hosting di siti Web statici

  • S3 Storage Lens

  • Gruppi Storage Lens S3

  • Transfer Acceleration S3

  • Crittografia lato server a doppio livello con chiavi AWS Key Management Service (AWS KMS) (DSSE-KMS)

  • Crittografia lato server con chiavi AWS Key Management Service (AWS KMS) (SSE-KMS)

  • Crittografia lato server con chiavi fornite dal cliente (SSE-C)