Componenti aggiuntivi Amazon EKS - Amazon EKS

Componenti aggiuntivi Amazon EKS

Un componente aggiuntivo è un software che fornisce funzionalità operative di supporto alle applicazioni Kubernetes, ma non è specifico per l'applicazione. Rientrano in questa categoria software come agenti di osservabilità o driver Kubernetes che consentono al cluster di interagire con risorse AWS sottostanti per la rete, il calcolo e l'archiviazione. Il software aggiuntivo è in genere creato e gestito dalla community Kubernetes, da provider di cloud come AWS o da fornitori di terze parti. Per ogni cluster, Amazon EKS installa automaticamente componenti aggiuntivi autogestiti come CNI di Amazon VPC, kube-proxy, e CoreDNS. È possibile modificare la configurazione di default dei componenti aggiuntivi e aggiornarli quando lo si desidera.

I componenti aggiuntivi di Amazon EKS forniscono l'installazione e la gestione di un set curato di componenti aggiuntivi per i cluster Amazon EKS. Tutti i componenti aggiuntivi di Amazon EKS includono le patch di sicurezza più recenti, correzioni di bug e sono convalidati da AWS per lavorare con Amazon EKS. I componenti aggiuntivi Amazon EKS permettono di garantire costantemente sicurezza e stabilità ai cluster Amazon EKS e di ridurre la quantità di lavoro necessaria per installare, configurare e aggiornare i componenti aggiuntivi. Se un componente aggiuntivo autogestito, ad esempio kube-proxy è già in esecuzione nel cluster ed è disponibile come componente aggiuntivo Amazon EKS, è possibile installare il componente aggiuntivo kube-proxy Amazon EKS per iniziare a beneficiare delle funzionalità dei componenti aggiuntivi di Amazon EKS.

Tramite l'API Amazon EKS. è possibile aggiornare specifici campi di configurazione gestiti da Amazon EKS per i componenti aggiuntivi Amazon EKS. É anche possibile modificare i campi di configurazione non gestiti da Amazon EKS direttamente all'interno del cluster Kubernetes una volta avviato il componente aggiuntivo. Ciò include, ove applicabile, la definizione di campi di configurazione specifici per un componente aggiuntivo. Una volta apportate, queste modifiche non vengono sovrascritte da Amazon EKS. Ciò è reso possibile utilizzando la caratteristica applicazione lato server Kubernetes. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione di un componente aggiuntivo di Amazon EKS.

I componenti aggiuntivi Amazon EKS possono essere utilizzati con qualsiasi cluster Amazon EKS aggiornato alla versione 1.18 o successive. Il cluster può includere gruppi di nodi autogestiti e gestiti da Amazon EKS e Fargate.

Considerazioni

  • Per configurare i componenti aggiuntivi per il cluster, l'utente IAM deve disporre delle autorizzazioni IAM per l'utilizzo dei componenti aggiuntivi. Per ulteriori informazioni, consultare le operazioni con Addon nel loro nome in Operazioni definite da Amazon Elastic Kubernetes Service.

  • I componenti aggiuntivi Amazon EKS sono disponibili solo con i cluster Amazon EKS che eseguono Kubernetes versione 1.18 e successive.

  • I componenti aggiuntivi Amazon EKS vengono eseguiti sui nodi con provisioning o configurazione per il cluster. I tipi di nodi includono istanze Amazon EC2 e Fargate.

  • É possibile modificare i campi non gestiti da Amazon EKS per personalizzare l'installazione di un componente aggiuntivo Amazon EKS. Per ulteriori informazioni, consulta . Configurazione di un componente aggiuntivo di Amazon EKS.

  • Se si crea un cluster con la AWS Management Console, Amazon EKS kube-proxy, CNI di Amazon VPC e i componenti aggiuntivi CoreDNS Amazon EKS vengono aggiunti automaticamente al cluster. Se si utilizza eksctl per creare il cluster con un file config, eksctl può anche creare il cluster con i componenti aggiuntivi di Amazon EKS. Se si crea il cluster utilizzando eksctl senza un file config o con qualsiasi altro strumento, il kube-proxy autogestito, CNI di Amazon VPC e i componenti aggiuntivi di CoreDNS vengono installati in alternativa ai componenti aggiuntivi di Amazon EKS. É possibile gestirli in autonomia o aggiungere manualmente i componenti aggiuntivi Amazon EKS dopo la creazione del cluster.

É possibile aggiungere, aggiornare o eliminare i componenti aggiuntivi Amazon EKS utilizzando l'API Amazon EKS, AWS Management Console, AWS CLI, e eksctl. Per informazioni dettagliate sui passaggi in cui utilizzare il AWS Management Console, AWS CLI, e eksctl, vedere gli argomenti relativi ai seguenti componenti aggiuntivi:

La creazione di componenti aggiuntivi Amazon EKS è possibile anche utilizzando AWS CloudFormation.