Strumenti di monitoraggio - AWS Guida prescrittiva

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

Strumenti di monitoraggio

Questa sezione illustra gli strumenti di monitoraggio di Amazon e Oracle che è possibile utilizzare durante la fase successiva alla migrazione per mantenere un ambiente di database affidabile, altamente disponibile, performante e ottimizzato in termini di costi.

Amazon CloudWatch

Amazon CloudWatch è un servizio di monitoraggio e osservabilità che fornisce una visione unificata dello stato operativo e offre una visibilità completa su AWS risorse, applicazioni e servizi in esecuzione in locale AWS e in locale. Puoi utilizzarlo CloudWatch per rilevare comportamenti anomali nei tuoi ambienti, impostare allarmi, visualizzare log e metriche fianco a fianco, intraprendere azioni automatizzate, risolvere problemi e scoprire approfondimenti per far funzionare le tue applicazioni senza intoppi. La migliore analogia per la risoluzione e la conservazione CloudWatch delle metriche è una struttura piramidale illustrata nel diagramma seguente. Il livello più alto rappresenta la frequenza più granulare (fino a 1 secondo) ma anche la più bassa conservazione delle metriche. Man mano che gli utenti esplorano più dati di monitoraggio storici, meno granulari saranno i punti dati. Ad esempio, per una conservazione massima (tra 63 giorni e 15 mesi), la granularità sarà di un'ora, come illustrato nel livello inferiore della piramide.

Conservazione e risoluzione delle metriche in CloudWatch

Come mostra il diagramma seguente, puoi impostare allarmi per le metriche. CloudWatch Ad esempio, è possibile creare un allarme che si attiva quando l'utilizzo della CPU per un'istanza supera il 70 percento.

Utilizzo CloudWatch per monitorare Oracle Database su AWS

Puoi configurare Amazon Simple Notification Service (Amazon SNS) per inviare e-mail o SMS ogni volta che viene superata la soglia. Puoi anche utilizzare Amazon SNS per notificare protocolli o servizi aggiuntivi come Amazon Simple Queue Service (Amazon SQS) o HTTP/HTTPS. AWS Lambda Ad esempio, potresti creare un allarme che si attiva se gli IOPS totali utilizzati superano il 90 percento del massimo configurato per l'istanza. L'azione di allarme potrebbe essere una funzione Lambda che aumenta la quantità di Provisioned IOPS (PIOPS) se lo stato di allarme è Alarm. Per ulteriori informazioni, consulta la presentazione Take a load off: Diagnose & resolve performance issues with Amazon RDS (AWS re:Invent 2023).

Enhanced Monitoring

Alcuni utenti che migrano da Oracle Exadata sono abituati ad avere visibilità a livello di sistema operativo sui dispositivi fisici mappati nei rispettivi gruppi di dischi ASM e a visualizzare metriche granulari a livello di sistema operativo come pagine enormi, attività di swap ed elenchi di processi/thread. Amazon CloudWatch non fornisce quel livello di visibilità, ma Amazon RDS e Amazon Aurora offrono Enhanced Monitoring, che fornisce un monitoraggio granulare a livello di sistema operativo per i database. Enhanced Monitoring offre una conservazione predefinita di 30 giorni e una frequenza di campionamento di un minuto, ma entrambe le impostazioni sono configurabili.

Per ulteriori informazioni, consulta le sezioni Monitoring OS with Enhanced Monitoring della documentazione di Amazon RDS e Aurora.

Nota

Al momento, Enhanced Monitoring non supporta i database Oracle su Amazon EC2. Per questi database, puoi utilizzare soluzioni di partner di terze parti o soluzioni native come Oracle Enterprise Manager, come discusso in una sezione successiva.

Approfondimenti sulle prestazioni

CloudWatch Sia Amazon che Amazon RDS Enhanced Monitoring sono ottimi strumenti per il monitoraggio a livello di istanza e sistema operativo. Tuttavia, questi strumenti non forniscono funzionalità di diagnostica approfondita delle prestazioni a livello di motore di database. Le metriche del motore di database aiutano i DBA a identificare i punti deboli del database, come le query SQL intensive, e a visualizzare chiaramente il carico del database nel tempo. In Amazon RDS e Amazon Aurora, la dashboard Performance Insights mostra il carico del database utilizzando una metrica denominata sessioni attive medie (AAS).

L'esempio seguente mostra un massimo di due vCPU nell'istanza Amazon RDS monitorata. Tuttavia, due picchi importanti superano il numero di vCPU e potrebbero indicare un collo di bottiglia a livello di prestazioni. Un picco rappresenta un importante carico della CPU, mostrato in verde, mentre l'altro rappresenta un importante collo di bottiglia delle istruzioni SQL, mostrato in rosso.

Utilizzo di Performance Insights per monitorare Oracle Database su AWS

Performance Insights offre questo livello di visibilità campionando ogni secondo delle sessioni del database, cercando le sessioni attive e ignorando le sessioni inattive. Per ogni sessione attiva, Performance Insights raccoglie quanto segue:

  • Istruzioni SQL

  • Eventi di attesa come CPU, I/O, blocchi e attese nei log di commit

  • Dimensioni aggiuntive come host e utenti

Sulla base di questi dati, è possibile visualizzare il carico di lavoro del database e risolvere facilmente i problemi di prestazioni. Puoi anche filtrare l'attività in base a varie dimensioni, ad esempio host e utenti, per un'ulteriore analisi delle cause principali. Ogni motore di database ha il proprio set di dimensioni supportate.

Uno dei principali vantaggi di Performance Insights è che non si basa su Oracle Diagnostics Pack, quindi è possibile utilizzarlo per monitorare Oracle Database SE2 e altre edizioni non aziendali in esecuzione su Amazon RDS. Per ulteriori informazioni, consulta le sezioni Performance Insights della documentazione di Amazon RDS e Aurora.

Nota

Performance Insights attualmente non supporta i database Oracle su Amazon EC2. Per questi database, puoi utilizzare soluzioni di partner di terze parti o soluzioni native come Oracle Enterprise Manager, come discusso nella sezione successiva.

Oracle Enterprise Manager

In alcuni casi, gli utenti di Oracle Exadata potrebbero preferire lavorare con Oracle Enterprise Manager (OEM). Amazon RDS supporta gli OEM tramite le seguenti opzioni:

Opzione

ID dell'opzione

Versioni OEM supportate

Versioni supportate del database Oracle

OEM Database Express

OEM

OEM Database Express 12c

Oracle Database 19c (solo non CDB) e Oracle Database 12c

Agente di gestione OEM

OEM_AGENT

  • OEM Cloud Control per 13c

  • OEM Cloud Control per 12c

Oracle Database 19c (solo non CDB) e Oracle Database 12c