Fase 1: creare il primo bucket S3 - Amazon Simple Storage Service

Le traduzioni sono generate tramite traduzione automatica. In caso di conflitto tra il contenuto di una traduzione e la versione originale in Inglese, quest'ultima prevarrà.

Fase 1: creare il primo bucket S3

Dopo aver effettuato la registrazione su AWS, sei pronto per creare un bucket in Amazon S3 utilizzando la AWS Management Console. Ogni oggetto in Amazon S3 viene archiviato in un bucket. Prima di poter archiviare dati in Amazon S3, devi creare un bucket.

Nota

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo della classe di archiviazione Amazon S3 Express One Zone con bucket di directory, consulta Che cos'è S3 Express One Zone? e Bucks di directory.

Nota

Non è previsto alcun addebito per la creazione di un bucket. Vengono addebitati solo i costi per lo storage degli oggetti nel bucket e per il trasferimento degli oggetti all'interno e all'esterno del bucket. I costi che vengono addebitati sulla base agli esempi riportati nella seguente guida sono minimi (meno di $1). Per ulteriori informazioni sui costi di storage, consulta Prezzi di Amazon S3.

  1. Accedi alla AWS Management Console e apri la console di Amazon S3 all'indirizzo https://console.aws.amazon.com/s3/.

  2. Nel pannello di navigazione a sinistra, scegli Buckets (Bucket).

  3. Scegliere Create bucket (Crea bucket).

    Viene visualizzata la pagina Create bucket (Crea bucket).

  4. In Nome bucket, immettere il nome del bucket.

    Il nome del bucket deve:

    • Essere univoco all'interno di una partizione. Una partizione è un raggruppamento di regioni. AWS ha attualmente tre partizioni: aws (regioni standard), aws-cn (regioni Cina) e aws-us-gov (AWS GovCloud (US) Regions).

    • Deve contenere da 3 a 63 caratteri

    • Essere costituito solo da lettere minuscole, numeri, punti (.) e trattini (-). Per una migliore compatibilità, si consiglia di evitare l'utilizzo di punti (.) nei nomi dei bucket, ad eccezione dei bucket utilizzati solo per l'hosting di siti Web statici.

    • Iniziare e finire con una lettera o un numero.

    Una volta creato il bucket, non è possibile modificarne il nome. Per ulteriori informazioni sulla denominazione dei bucket, consulta Regole di denominazione dei bucket.

    Importante

    Evitare di includere informazioni riservate, ad esempio numeri di account, nel nome del bucket. Il nome bucket è visibile nell'URL che punta agli oggetti nel bucket.

  5. In Region (Regione) scegli la Regione AWS in cui desideri che il bucket risieda.

    Scegli una regione nelle tue vicinanze per ridurre al minimo la latenza e i costi o essere conforme ai requisiti normativi. Gli oggetti archiviati in una regione non la lasciano mai a meno che non vengano trasferiti esplicitamente in un'altra regione. Per un elenco di Regioni AWS di Amazon S3, consultare la sezione relativa agli endpoint Servizio AWS nella Riferimenti generali di Amazon Web Services.

  6. Alla voce Proprietà oggetto, per disabilitare o abilitare le ACL e controllare la proprietà degli oggetti caricati nel bucket, scegliere una delle seguenti impostazioni:

    ACL disabilitate
    • Proprietario del bucket applicato (impostazione predefinita): le ACL sono disabilitate e il proprietario del bucket possiede automaticamente e ha il controllo completo di ogni oggetto nel bucket. Le liste di controllo degli accessi (ACL) non influiscono più sulle autorizzazioni di accesso ai dati nel bucket S3. Il bucket utilizza le policy esclusivamente per definire il controllo degli accessi.

      Per impostazione predefinita, le ACL sono disabilitate. La maggior parte degli attuali casi d'uso in Amazon S3 non richiede più l'uso delle ACL. È consigliabile mantenere le ACL disabilitate, tranne in circostanze insolite in cui è necessario controllare individualmente l'accesso per ciascun oggetto. Per ulteriori informazioni, consulta Controllo della proprietà degli oggetti e disabilitazione degli ACL per il bucket.

    ACL abilitate
    • Proprietario del bucket scelto – Il proprietario del bucket possiede e ha il pieno controllo sui nuovi oggetti che altri account scrivono nel bucket con l'ACL predefinita bucket-owner-full-control.

      Se applichi l'impostazione Proprietario del bucket preferito, per richiedere che tutti i caricamenti di Amazon S3 includano l'ACL predefinita bucket-owner-full-control, puoi aggiungere una policy del bucket che consenta solo il caricamento di oggetti che utilizzano questa ACL.

    • Object writer – L'Account AWS che carica un oggetto lo possiede, ne ha il pieno controllo e può concedere ad altri utenti l'accesso tramite ACL.

    Nota

    L'impostazione predefinita è Proprietario del bucket applicato. Per applicare l'impostazione predefinita e mantenere gli ACL disabilitati, è necessaria solo l'autorizzazione s3:CreateBucket. Per abilitare gli ACL, è necessario disporre dell'autorizzazione s3:PutBucketOwnershipControls.

  7. In Impostazioni di blocco dell'accesso pubblico per questo bucket scegli le impostazioni di blocco dell'accesso pubblico che vuoi applicare al bucket.

    Per impostazione predefinita, tutte e quattro le impostazioni Blocco dell'accesso pubblico sono abilitate. È consigliabile mantenere tutte le impostazioni abilitate, a meno che non sia necessario disattivarne una o più di una per il caso d'uso specifico. Per ulteriori informazioni sul blocco dell'accesso pubblico, consulta Blocco dell'accesso pubblico allo storage Amazon S3.

    Nota

    Per abilitare tutte le impostazioni Blocco dell'accesso pubblico, è richiesta solo l'autorizzazione s3:CreateBucket. Per disattivare le impostazioni Blocco dell'accesso pubblico, è necessario disporre dell'autorizzazione s3:PutBucketPublicAccessBlock.

  8. (Facoltativo) In Bucket Versioning (Controllo delle versioni bucket), puoi scegliere se conservare varianti degli oggetti nel bucket. Per ulteriori informazioni sulla funzione Controllo delle versioni, consulta Utilizzo della funzione Controllo delle versioni nei bucket S3.

    Per disabilitare o abilitare il controllo delle versioni nel bucket, scegli Disable (Disabilita) o Enable (Abilita).

  9. (Facoltativo) In Tags (Tag), puoi scegliere di aggiungere tag al bucket. I tag sono coppie chiave-valore utilizzate per classificare lo spazio di archiviazione.

    Per aggiungere un tag al bucket, inserisci un valore in Key (Chiave) e facoltativamente un valore in Value (Valore), quindi scegli Add Tag (Aggiungi tag).

  10. In Default encryption (Crittografia di default), scegliere Edit (Modifica).

  11. Per configurare la crittografia predefinita, in Tipo di crittografia scegli una delle seguenti opzioni:

    • Chiavi gestite Amazon S3 (SSE-S3)

    • Chiave AWS Key Management Service (SSE-KMS)

      Importante

      Se usi l'opzione SSE-KMS per la configurazione della crittografia predefinita, sei soggetto alla quota delle richieste al secondo di AWS KMS. Per ulteriori informazioni sulle quote AWS KMS e su come richiedere un aumento delle quote, consulta Quote nella Guida per gli sviluppatori di AWS Key Management Service.

    I bucket e i nuovi oggetti sono crittografati con la crittografia lato server con una chiave gestita da Amazon S3 come livello base di configurazione della crittografia. Per ulteriori informazioni sulla crittografia predefinita, consulta Impostazione del comportamento predefinito della crittografia lato server per i bucket Amazon S3.

    Per ulteriori informazioni sull'utilizzo della crittografia lato server di Amazon S3 per crittografare i dati, consulta Uso della crittografia lato server con chiavi gestite da Amazon S3 (SSE-S3).

  12. Se scegli Chiave AWS Key Management Service (SSE-KMS), procedi come segue:

    1. In Chiave AWS KMS specifica la tua chiave KMS in uno dei seguenti modi:

      • Per effettuare una selezione in un elenco di chiavi KMS disponibili, seleziona Scegli tra le chiavi AWS KMS keys e quindi scegli una chiave KMS dell'elenco delle chiavi disponibili.

        In questo elenco vengono visualizzate sia le chiavi Chiave gestita da AWS (aws/s3) che quelle gestite dal cliente. Per ulteriori informazioni sulle chiavi gestite dal cliente, consulta Chiavi gestite dal cliente e chiavi AWS nella Guida per gli sviluppatori di AWS Key Management Service.

      • Per specificare l'ARN della chiave KMS, scegli Inserisci l'ARN della AWS KMS key e quindi specifica l'ARN della chiave KMS nel campo visualizzato.

      • Per creare una chiave gestita dal cliente, scegli Crea una chiave KMS nella console AWS KMS.

        Per ulteriori informazioni sulla creazione di una AWS KMS key, consulta Creazione di chiavi nella Guida per Developer di AWS Key Management Service.

      Importante

      Puoi utilizzare solo le chiavi KMS disponibili nella stessa Regione AWS del bucket. La console Amazon S3 elenca solo le prime 100 chiavi KMS nella stessa regione del bucket. Per utilizzare una chiave KMS non elencata, devi inserire l'ARN della chiave KMS. Se desideri utilizzare una chiave KMS di proprietà di un account diverso, è necessario innanzitutto disporre dell'autorizzazione necessaria per l'uso della chiave e quindi inserire l'ARN della chiave KMS. Per ulteriori informazioni sulle autorizzazioni tra account per le chiavi KMS, consulta Creazione di chiavi KMS utilizzabili da altri account nella Guida per gli sviluppatori di AWS Key Management Service. Per ulteriori informazioni su SSE-KMS, consulta Specifica della crittografia lato server con AWS KMS (SSE-KMS).

      Quando utilizzi una AWS KMS key per la crittografia lato server in Amazon S3, devi scegliere una chiave KMS di crittografia simmetrica. Amazon S3 supporta solo chiavi KMS di crittografia simmetriche e non chiavi KMS asimmetriche. Per ulteriori informazioni, consulta Identificazione delle chiavi KMS simmetriche e asimmetriche nella Guida per gli sviluppatori di AWS Key Management Service.

      Per ulteriori informazioni sulla creazione di una AWS KMS key, consulta Creazione di chiavi nella Guida per Developer di AWS Key Management Service. Per ulteriori informazioni sull'uso di AWS KMS con Amazon S3, consulta la sezione Utilizzo della crittografia lato server con chiavi AWS KMS (SSE-KMS).

    2. Quando configuri il bucket per utilizzare la crittografia predefinita con SSE-KMS puoi anche abilitare le chiavi bucket S3. Le chiavi bucket S3 contengono il costo della crittografia riducendo il traffico delle richieste da Amazon S3 a AWS KMS. Per ulteriori informazioni, consulta Riduzione del costo di SSE-KMS con le chiavi bucket Amazon S3.

      Per utilizzare le chiavi bucket S3, in Chiave bucket seleziona Abilita.

  13. (Facoltativo) Se si desidera abilitare il blocco oggetti S3, effettua le seguenti operazioni:

    1. Scegli Impostazioni avanzate.

      Importante

      L'abilitazione del blocco oggetti consente anche la funzione Controllo delle versioni del bucket. Dopo averlo abilitato, per il blocco di oggetti è necessario configurare le impostazioni predefinite di conservazione e di blocco di carattere legale per proteggere i nuovi oggetti dall'eliminazione o dalla sovrascrittura.

    2. Se desideri abilitare il blocco degli oggetti, scegli Enable (Abilita), leggi l'avviso visualizzato e confermalo.

    Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo del blocco oggetti S3.

    Nota

    Per creare un bucket abilitato per il blocco degli oggetti, devi disporre delle seguenti autorizzazioni: s3:CreateBucket, s3:PutBucketVersioning e s3:PutBucketObjectLockConfiguration.

  14. Scegliere Create bucket (Crea bucket).

È stato creato un bucket in Amazon S3.

Approfondimenti

Per aggiungere un oggetto al bucket, consulta Fase 2: Carica un oggetto nel tuo bucket.