Cronologia dei documenti - Amazon Simple Storage Service

Cronologia dei documenti

  • Versione API corrente: 2006-03-01

Nella tabella seguente vengono descritte le modifiche importanti apportate a ciascuna versione della Documentazione di riferimento delle API di Amazon Simple Storage Service e della Guida per l'utente di Amazon S3. Per ricevere notifiche sugli aggiornamenti di questa documentazione, puoi abbonarti a un feed RSS.

ModificaDescrizioneData

Amazon S3 su Outposts supporta gli alias del punto di accesso

Con S3 su Outposts devi utilizzare i punti di accesso per accedere a qualsiasi oggetto in un bucket Outposts. Ogni volta che crei un punto di accesso per un bucket, S3 su Outposts genera automaticamente un alias del punto di accesso. Puoi utilizzare questo alias del punto di accesso al posto dell'ARN del punto di accesso per qualsiasi operazione del piano dati. Per ulteriori informazioni, consulta Using a bucket-style alias for your S3 on Outposts bucket access point (Utilizzo di un alias in stile bucket per il punto di accesso del bucket S3 su Outposts).

21 ottobre 2022

S3 Object Lambda supporta le operazioni HeadObject, ListObjects e ListObjectsV2

Puoi utilizzare il codice personalizzato per modificare i dati restituiti dalle richieste S3 standard GET, LIST o HEAD per filtrare le righe, ridimensionare le immagini in modo dinamico, oscurare i dati riservati e molto altro. Per ulteriori informazioni, consulta Trasformazione di oggetti con S3 Object Lambda.

4 ottobre 2022

Amazon S3 su Outposts supporta il controllo delle versioni S3

Se abilitato, il controllo delle versioni S3 conserva più copie distinte di un oggetto nello stesso bucket. Puoi utilizzare il controllo delle versioni S3 per conservare, recuperare e ripristinare qualsiasi versione di ogni oggetto archiviato nei bucket Outposts. Il controllo delle versioni S3 ti consente di eseguire il ripristino a seguito di errori dell'applicazione e operazioni non intenzionali degli utenti. Per ulteriori informazioni, consulta Managing S3 Versioning for your S3 on Outposts bucket (Gestione del controllo delle versioni S3 per un bucket S3 su Outposts).

21 settembre 2022

AWS Backup per Amazon S3

AWS Backup è un servizio completamente gestito e basato su policy che puoi utilizzare per definire una policy di backup centrale per proteggere i tuoi dati Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di AWS Backup per Amazon S3.

18 febbraio 2022

Utilizzo di S3 Batch Replication per replicare gli oggetti esistenti

S3 Batch Replication ti consente di replicare gli oggetti che esistevano già prima della configurazione della replica. La replica degli oggetti esistenti avviene tramite l'uso di un processo Operazioni di batch. S3 Batch Replication differisce dalla replica in tempo reale, che copia in modo continuo e automatico nuovi oggetti tra bucket Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Replica di oggetti esistenti con S3 Batch Replication.

8 febbraio 2022

Rinominazione di S3 Glacier Flexible Retrieval

La classe di archiviazione Glacier è stata rinominata S3 Glacier Flexible Retrieval. Questa modifica non ha alcun impatto sull'API.

30 novembre 2021

Nuova impostazione di S3 Object Ownership per disabilitare le ACL

Puoi applicare l'impostazione del proprietario del bucket per Object Ownership (Proprietà dell'oggetto) per disabilitare le liste di controllo degli accessi per il tuo bucket e gli oggetti contenuti e assumere la proprietà di ogni oggetto del tuo bucket. L'impostazione applicata del proprietario del bucket semplifica la gestione degli accessi per i dati archiviati in Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consulta Controllo della proprietà degli oggetti e disabilitazione delle ACL per il bucket.

30 novembre 2021

Nuova classe di archiviazione S3 Intelligent-Tiering

S3 Intelligent-Tiering Archive Instant Access è una classe di archiviazione aggiuntiva di S3 Intelligent-Tiering. Per ulteriori informazioni, consulta Come funziona S3 Intelligent-Tiering.

30 novembre 2021

Nuova classe di archiviazione S3 Glacier Instant Retrieval

Ora è possibile posizionare gli oggetti nella classe di archiviazione S3 Glacier Instant Retrieval. Per maggiori informazioni su questa classe di archiviazione, consulta Utilizzare le classi di archiviazione di Amazon S3.

30 novembre 2021

Anteprima di AWS Backup per Amazon S3

AWS Backup è un servizio completamente gestito e basato su policy che puoi utilizzare per definire una policy di backup centrale per proteggere i tuoi dati Amazon S3. Per maggiori informazioni, consulta Utilizzare AWS Backup per Amazon S3.

30 novembre 2021

AWS Identity and Access Management Access Analyzer per Amazon S3

IAM Access Analyzer esegue controlli della policy per convalidarla in rapporto alla sintassi della policy e alle best practice di IAM. Per ulteriori informazioni sulla convalida delle policy con IAM Access Analyzer, consulta Convalida delle policy di IAM Access Analyzer nella Guida per l'utente di IAM.

30 novembre 2021

Nuovi tipi di eventi

Nuovi tipi di eventi aggiunti alle notifiche di eventi di Amazon S3, consulta Notifiche di eventi Amazon S3.

29 novembre 2021

Abilita Amazon EventBridge sui bucket

Puoi abilitare EventBridge su bucket Amazon S3 per inviare eventi ad Amazon EventBridge, consulta Utilizzo di EventBridge.

29 novembre 2021

Nuovi filtri del Ciclo di vita S3

È possibile creare regole del ciclo di vita in base alle dimensioni dell'oggetto o specificare il numero di versioni non correnti dell'oggetto da conservare, consulta Esempi di configurazione del ciclo di vita S3.

23 novembre 2021

Pubblicare i parametri di Amazon S3 Storage Lens su Amazon CloudWatch

Puoi pubblicare i parametri di utilizzo e attività di S3 Storage Lens su Amazon CloudWatch per creare una visualizzazione unificata dell'integrità operativa nei pannelli di controllo di CloudWatch. È inoltre possibile utilizzare le funzioni di CloudWatch, come allarmi e azioni attivate, matematica dei parametri e rilevamento delle anomalie, per monitorare e intervenire sui parametri di S3 Storage Lens. Inoltre, le API di CloudWatch consentono alle applicazioni, inclusi provider di terze parti, di accedere ai parametri di S3 Storage Lens. Per ulteriori informazioni, consulta Monitora i parametri di S3 Storage Lens in CloudWatch.

22 novembre 2021

Punti di accesso multi-regione

Puoi utilizzare i punti di accesso multi-regione per creare un endpoint globale utilizzabile dalle applicazioni per evadere le richieste provenienti da bucket Amazon S3 situati in più regioni AWS. Puoi utilizzare questo punto di accesso multi-regione per instradare i dati al bucket con la latenza più bassa. Per ulteriori informazioni sui punti di accesso multi-regione e su come utilizzarli, consulta Punto di accesso multi-regione in Amazon S3.

2 settembre 2021

Amazon S3 su Outposts aggiunge l'accesso locale diretto per le applicazioni

Esegui le tue applicazioni al di fuori del Virtual Private Cloud (VPC) AWS Outposts e accedi ai dati S3 su Outposts. È inoltre possibile accedere agli oggetti S3 su Outposts direttamente dalla rete on-premise. Per ulteriori informazioni sulla configurazione di S3 su Outposts tramite Indirizzi IP di proprietà del cliente(CoIP) e accedendo ai tuoi oggetti creando un gateway locale dalla rete on-premise, consultaAccesso ad Amazon S3 su Outposts solo tramite punti di accesso del Virtual Private Cloud (VPC).

29 luglio 2021

Alias del punto di accesso Amazon S3

Quando crei un punto di accesso, Amazon S3 genera automaticamente un alias che puoi utilizzare al posto del nome del bucket per l'accesso ai dati. Puoi utilizzare questo alias del punto di accesso al posto di un Amazon Resource Name (ARN) per qualsiasi operazione del piano dati del punto di accesso. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di un alias in stile bucket per il punto di accesso.

26 luglio 2021

Inventario di Amazon S3 e Operazioni di batch S3 supportano lo stato della chiave del bucket

Le operazioni di inventario e in batch di Amazon S3 supportano l'identificazione e la copia di oggetti esistenti con le chiavi bucket S3. Le chiavi bucket S3 accelerano la riduzione dei costi di crittografia lato server per gli oggetti esistenti. Per ulteriori informazioni, consulta Inventario Amazon S3e Oggetto Copia per operazioni in batch.

3 giugno 2021

Snapshot dell'account con i parametri di Amazon S3 Storage Lens

Lo snapshot dell'account S3 Storage Lens mostra l'archiviazione totale, il numero di oggetti e la dimensione media degli oggetti nella pagina Home della console S3 (Bucket) riepilogando i parametri della dashboard predefinita. Per ulteriori informazioni, consultare lo snapshot dell'account dei parametri di S3 Storage Lens.

5 maggio 2021

Aumento del supporto per endpoint Amazon S3 su Outposts

S3 su Outposts supporta ora fino a 100 endpoint per Outpost. Per ulteriori informazioni, vedere Limitazioni di rete di S3 su Outposts.

29 aprile 2021

Ricezione di notifiche di eventi Amazon S3 su Outposts utilizzando Amazon CloudWatch Events

È possibile utilizzare Eventi CloudWatch per creare una regola per acquisire qualsiasi evento API S3 su Outposts e ricevere notifiche tramite tutte le destinazioni CloudWatch supportate. Per ulteriori informazioni, vedere Ricezione di notifiche di eventi S3 su Outposts tramite CloudWatch Events.

19 aprile 2021

S3 Object Lambda

Con S3 Object Lambda puoi aggiungere il tuo codice alle richieste GET di Amazon S3 per modificare ed elaborare i dati quando vengono restituiti a un'applicazione. Puoi utilizzare il codice personalizzato per modificare i dati restituiti dalle richieste GET S3 standard per filtrare le righe, ridimensionare le immagini in modo dinamico, oscurare i dati riservati e molto altro. Per ulteriori informazioni, consulta Trasformazione di oggetti.

18 marzo 2021

AWS PrivateLink

Con AWS PrivateLink per Amazon S3, puoi connetterti direttamente a S3 utilizzando un endpoint di interfaccia nel tuo cloud privato virtuale (VPC) invece di connetterti tramite Internet. Gli endpoint di interfaccia sono direttamente accessibili dalle applicazioni che si trovano on-premise o in una Regione AWS diversa. Per ulteriori dettagli, consulta AWS PrivateLink per Amazon S3.

2 febbraio 2021

Gestione di Amazon S3 sulla capacità di Outposts con AWS CloudTrail

Gli eventi di gestione S3 su Outposts sono disponibili tramite i log CloudTrail. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione della capacità di S3 su Outposts con CloudTrail.

21 dicembre 2020

Forte coerenza

Amazon S3 fornisce una coerenza di lettura dopo scrittura per le operazioni PUT eDELETE per gli oggetti nel tuo bucket Amazon S3 in tutte le Regioni AWS. Inoltre, le operazioni di lettura su Amazon S3 Select, le liste di controllo degli accessi Amazon S3, i tag di oggetti Amazon S3 e i metadati di oggetti (ad esempio l'oggetto HEAD) sono fortemente consistenti. Per maggiori informazioni, consulta il modello di consistenza dei dati di Amazon S3.

1 dicembre 2020

Sincronizzazione delle modifiche alla replica di Amazon S3

La sincronizzazione delle modifiche alla replica di Amazon S3 mantiene sincronizzati i metadati degli oggetti come tag, ACL e le impostazioni di blocco oggetti tra gli oggetti di origine e le repliche. Quando questa funzione è abilitata, Amazon S3 replica le modifiche ai metadati apportate all'oggetto di origine o alle copie di replica. Per ulteriori informazioni, consulta Replicating metadata changes with replica modification sync (Replica delle modifiche ai metadati con sincronizzazione delle modifiche alla replica).

1 dicembre 2020

Chiavi bucket Amazon S3

Le chiavi del bucket Amazon S3 riducono il costo della crittografia lato server di Amazon S3 con AWS Key Management Service (SSE-KMS). Questa nuova chiave a livello di bucket per la crittografia lato server può diminuire i costi delle richieste di AWS KMS fino al 99% riducendo il traffico delle richieste da Amazon S3 a AWS KMS. Per ulteriori informazioni, consulta Riduzione del costo di SSE-KMS con le chiavi bucket Amazon S3.

1° dicembre 2020

Amazon S3 Storage Lens

Amazon S3 Storage Lens aggrega i tuoi parametri di utilizzo e attività e mostra le informazioni nello snapshot dell'account nella pagina Home della console Amazon S3 (Bucket), nei pannelli di controllo interattivi o tramite un'esportazione dei parametri scaricabile in formato CSV o Parquet. È possibile utilizzare il pannello di controllo per visualizzare informazioni dettagliate e tendenze, contrassegnare le anomalie e ricevere consigli per ottimizzare i costi di archiviazione e applicare best practice di protezione dei dati. Puoi utilizzare S3 Storage Lens tramite la AWS Management Console, AWS CLI, gli SDK AWS o REST API. Per ulteriori informazioni, consulta Valutazione dell'attività e dell'utilizzo dello storage con S3 Storage Lens.

18 novembre 2020

Tracciamento delle richieste S3 utilizzando AWS X-Ray

Amazon S3 si integra con X-Ray per ottenere una catena di richieste per propagare il contesto di traccia e fornire una catena di richieste con nodi upstream e downstream . Per ulteriori informazioni, consulta Tracciamento delle richieste tramite X-Ray.

16 Novembre 2020

Parametri di replica S3

I parametri di replica S3 forniscono parametri dettagliati per le regole nella configurazione di replica. Per maggiori informazioni, consulta Replication metrics and Amazon S3 event notifications (Parametri di replica e notifiche di eventi Amazon S3).

9 novembre 2020

Accesso Intelligent-Tiering Archive e accesso Deep Archive di S3

L'accesso S3 Intelligent-Tiering Archive e l'accesso Deep Archive sono livelli di storage aggiuntivi di S3 Intelligent-Tiering. Per ulteriori informazioni, consulta La classe di storage che ottimizza automaticamente gli oggetti con accesso più o meno frequente.

9 novembre 2020

Replica del contrassegno di eliminazione

Con la replica del contrassegno di eliminazione è possibile garantire che i contrassegni di eliminazione vengano copiati nei bucket di destinazione per le regole di replica. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo della replica dei contrassegni di eliminazione.

9 novembre 2020

S3 Object Ownership

Object Ownership è un'impostazione del bucket S3 che è possibile utilizzare per controllare la proprietà dei nuovi oggetti che vengono caricati nei bucket. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di S3 Object Ownership.

2 ottobre 2020

Amazon S3 su Outposts.

Con Amazon S3 su Outposts è possibile creare bucket S3 sulle risorse AWS Outposts, nonché archiviare e recuperare gli oggetti on-premise per le applicazioni che richiedono l'accesso ai dati in locale, l'elaborazione dei dati in locale e la residenza dei dati. Puoi utilizzare S3 su Outposts tramite la AWS Management Console, AWS CLI, gli SDK AWS o l'API REST. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Amazon S3 su Outposts.

30 settembre 2020

Condizione proprietario del bucket

Puoi utilizzare la condizione di proprietario del bucket Amazon S3 per garantire che i bucket utilizzati nelle operazioni S3 appartengano agli Account AWS previsti. Per ulteriori informazioni, consulta Condizione del proprietario del bucket.

11 settembre 2020

Supporto delle operazioni in batch S3 per la conservazione del blocco oggetti

È ora possibile utilizzare le operazioni in batch con il blocco oggetti S3 per applicare le impostazioni di conservazione a molti oggetti Amazon S3 contemporaneamente. Per ulteriori informazioni, consulta Setting S3 Object Lock Retention dates with S3 Batch Operations (Gestione delle date di conservazione del blocco oggetti S3 con Operazioni di batch S3).

4 maggio 2020

Supporto delle operazioni in batch S3 per il blocco di carattere legale del blocco oggetti

Puoi utilizzare Operazioni di batch con il blocco oggetti S3 per aggiungere blocchi di carattere legale a molti oggetti Amazon S3 contemporaneamente. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di S3 Batch Operations per impostare il blocco di carattere legale del blocco oggetti S3.

4 maggio 2020

Tag dei processi per Operazioni di batch S3

È possibile aggiungere tag ai processi di operazioni in batch Amazon S3 per controllare ed etichettare tali processi. Per ulteriori informazioni, consulta Tags for S3 Batch Operations jobs (Tag dei processi per Operazioni di batch S3).

16 marzo 2020

Access point Amazon S3

I punti di accesso Amazon S3 semplificano la gestione dell'accesso ai dati su vasta scala per set di dati condivisi in S3. Gli access point sono endpoint di rete denominati che vengono collegati a bucket che puoi usare per eseguire operazioni su oggetti S3. Per ulteriori informazioni, consulta Gestione dell'accesso ai dati con access point Amazon S3.

2 dicembre 2019

Access Analyzer per Amazon S3

Access Analyzer per Amazon S3 invia avvisi sui bucket S3 configurati per permettere l'accesso a chiunque su Internet o ad altri Account AWS, inclusi gli account esterni all'organizzazione. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di Access Analyzer per Amazon S3.

2 dicembre 2019

S3 Replication Time Control (S3 RTC)

S3 Replication Time Control (S3 RTC) replica la maggior parte degli oggetti caricati in Amazon S3 in pochi secondi, arrivando al 99,99% di tali oggetti in 15 minuti. Per ulteriori informazioni, consulta Replicating objects using S3 Replication Time Control (S3 RTC) (Replica di oggetti utilizzando il controllo del tempo di replica di S3 (S3 RTC)).

20 novembre 2019

Replica nella stessa regione

La replica nella stessa Regione (Same-Region Replication, SRR) viene utilizzata per copiare gli oggetti tra bucket Amazon S3 nella stessa Regione AWS. Per informazioni sulla replica tra Regioni e nella stessa Regione, consulta Replica di oggetti.

18 settembre 2019

Supporto della replica tra regioni per il blocco oggetti S3

La replica tra regioni supporta ora il blocco oggetti. Per ulteriori informazioni, consulta Cosa replica Amazon S3?.

28 maggio 2019

Operazioni in batch S3

Utilizzando Operazioni di batch S3 è possibile eseguire le operazioni in batch su vasta scala su oggetti Amazon S3. Le operazioni in batch S3 possono eseguire una singola operazione su elenchi di oggetti specificati. Un solo processo può eseguire l'operazione specificata su miliardi di oggetti contenenti exabyte di dati. Per ulteriori informazioni, consulta Esecuzione di S3 Batch Operations.

30 Aprile 2019

Regione Asia Pacifico (Hong Kong)

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Asia Pacifico (Hong Kong). Per ulteriori informazioni sulle Regioni e sugli endpoint di Amazon S3, consulta Regions and endpoints (Regioni ed endpoint) in Riferimenti generali di AWS.

24 aprile 2019

Aggiunto un nuovo campo ai log di accesso al server

In Amazon S3 è stato aggiunto il seguente nuovo campo ai log di accesso al server: Transport Layer Security (TLS) version (Versione di Transport Layer Security (TLS)). Per ulteriori informazioni, consulta Formato del log di accesso al server.

28 marzo 2019

Nuova classe di storage per l'archiviazione

Amazon S3 offre ora una nuova classe di archiviazione per gli oggetti con accesso non frequente: Deep Archive S3 Glacier (DEEP_ARCHIVE). Per ulteriori informazioni, consulta Classi di storage.

27 marzo 2019

Aggiunti nuovi campi ai log di accesso al server

In Amazon S3 sono stati aggiunti i seguenti nuovi campi ai log di accesso al server: Host Id (ID host), Signature Version (Versione firma), Cipher Suite (Pacchetto di crittografia), Authentication Type (Tipo di autenticazione) e Host Header (Intestazione host). Per ulteriori informazioni, consulta Formato del log di accesso al server.

5 marzo 2019

Supporto per i file di Inventario Amazon S3 in formato Parquet

Amazon S3 supporta ora il formato Apache Parquet (Parquet) in aggiunta ai formati di file Apache ORC (Optimized Row Columnar) e CSV (Comma-Separated Values, valori separati da virgole) per i file di output di inventario. Per ulteriori informazioni, consulta Inventario.

4 dicembre 2018

Blocco di oggetti in S3

Amazon S3 offre ora una funzionalità di blocco oggetti che fornisce la protezione WORM (Write Once Read Many) per gli oggetti Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consulta Blocco degli oggetti.

26 Novembre 2018

Aggiornamento della velocità di ripristino

Tramite l'aggiornamento della velocità di ripristino in Amazon S3 è possibile modificare la velocità di un'operazione di ripristino dalla classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval aumentandola mentre il ripristino è in corso. Per ulteriori informazioni, consulta Ripristino di oggetti archiviati.

26 Novembre 2018

Notifiche di eventi di ripristino

Le notifiche di eventi Amazon S3 supportano ora eventi di avvio e completamento durante il ripristino di oggetti dalla classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval. Per ulteriori informazioni, consulta Notifiche di eventi.

26 Novembre 2018

PUT direttamente nella classe di archiviazione recupero flessibile S3 Glacier

L'operazione PUT in Amazon S3 permette ora di specificare il recupero flessibile S3 Glacier come classe di archiviazione quando si creano oggetti. Nelle versioni precedenti era necessario eseguire la transizione degli oggetti nella classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval da un'altra classe di archiviazione Amazon S3. Adesso inoltre, quando viene utilizzato S3 Cross-Region Replication (CRR), è possibile specificare S3 Glacier Flexible Retrieval come classe di archiviazione per gli oggetti replicati. Per ulteriori informazioni sulla classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval, consulta Classi di archiviazione. Per ulteriori informazioni su come specificare la classe di storage per gli oggetti replicati, consulta Panoramica della configurazione di replica. Per ulteriori informazioni sulle modifiche apportate dall'operazione PUT diretta alla REST API nel recupero flessibile S3 Glacier, consulta Document History: PUT directly to S3 Glacier Flexible Retrieval (Cronologia dei documenti: PUT direttamente nel recupero flessibile S3 Glacier).

26 Novembre 2018

Nuova classe di storage

Amazon S3 offre ora una nuova classe di archiviazione denominata S3 Intelligent-Tiering (INTELLIGENT_TIERING) progettata per dati di lunga durata con modelli di accesso variabili o sconosciuti. Per ulteriori informazioni, consulta Classi di storage.

26 Novembre 2018

Blocco dell'accesso pubblico di Amazon S3

Amazon S3 permette ora di bloccare l'accesso pubblico a bucket e oggetti a livello di singolo bucket o di account. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo del blocco dell'accesso pubblico di Amazon S3.

15 Novembre 2018

Miglioramenti ai filtri nelle regole di replica tra regioni

Nella configurazione di una regola di replica tra regioni puoi specificare un filtro di oggetti per scegliere un sottoinsieme di oggetti cui applicare la regola. Nelle versioni precedenti era possibile filtrare solo in base a un prefisso della chiave di un oggetto. In questa versione puoi filtrare in base al prefisso della chiave di un oggetto, a uno o più tag dell'oggetto o a entrambe le condizioni. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione di CRR: panoramica della configurazione di replica.

19 settembre 2018

Nuove caratteristiche di Amazon S3 Select

Amazon S3 Select supporta ora input Apache Parquet, query su oggetti JSON nidificati e due nuovi parametri di monitoraggio Amazon CloudWatch (SelectScannedBytes e SelectReturnedBytes).

5 settembre 2018

Aggiornamenti ora disponibili tramite RSS

È ora possibile abbonarsi a un feed RSS per ricevere notifiche sugli aggiornamenti alla Guida per l'utente di Amazon S3.

19 giugno 2018

Aggiornamenti precedenti

La tabella seguente descrive le modifiche importanti introdotte in ogni versione della Guida per l'utente di Amazon S3 prima del 19 giugno 2018.

Modifica Descrizione Data

Aggiornamento degli esempi di codice

Esempi di codice aggiornati:

  • C# – Aggiornamento di tutti gli esempi per l'utilizzo del modello asincrono basato su attività. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina relativa alle API asincrone Amazon Web Services per .NET nella Guida per gli sviluppatori di AWS SDK for .NET. Gli esempi di codice sono ora conformi alla versione 3 di AWS SDK for .NET.

  • Java – Aggiornamento di tutti gli esempi per utilizzare il modello del generatore client. Per ulteriori informazioni sul modello del generatore client, consulta Creazione di client del servizio.

  • PHP: tutti gli esempi sono stati aggiornati per utilizzare AWS SDK for PHP 3.0. Per ulteriori informazioni sulle istanze AWS SDK for PHP 3.0, consulta la AWS SDK for PHP.

  • Ruby: il codice di esempio è stato aggiornato in modo che gli esempi funzionino con AWS SDK for Ruby versione 3.

30 Aprile 2018

Amazon S3 segnala ora le classi di storage S3 Glacier Flexible Retrieval e ONEZONE_IA ai parametri di archiviazione di Amazon CloudWatch logs

Oltre a segnalare i byte effettivi, i parametri di archiviazione includono byte in sovraccarico per oggetto per le classi di archiviazione applicabili (ONEZONE_IA, STANDARD_IA e S3 Glacier Flexible Retrieval ):

  • Per gli oggetti delle classi di storage ONEZONE_IA e STANDARD_IA, Amazon S3 segnala gli oggetti con dimensioni inferiori a 128 KB come 128 KB. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo delle classi di storage di Amazon S3.

  • Per gli oggetti della classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval, i parametri di archiviazione segnalano i seguenti sovraccarichi:

    • Un sovraccarico di 32 KB per oggetto, addebitato in base ai prezzi della classe di archiviazione S3 Glacier Flexible Retrieval

    • Un sovraccarico di 8 KB per oggetto, addebitato secondo le tariffe della classe di storage STANDARD

    Per ulteriori informazioni, consultare Trasferimento degli oggetti utilizzando il ciclo di vita Amazon S3.

Per ulteriori informazioni sui parametri dello storage, consulta Monitoraggio dei parametri con Amazon CloudWatch.

30 Aprile 2018
Nuova classe di storage

Amazon S3 offre ora una nuova classe di storage, ONEZONE_IA (IA sta per "Infrequent Access", accesso infrequente) per archiviare gli oggetti. Per ulteriori informazioni, consultare Utilizzo delle classi di storage di Amazon S3.

4 Aprile 2018

Amazon S3 Select

Amazon S3 supporta ora il recupero del contenuto degli oggetti in base a un'espressione SQL. Per ulteriori informazioni, consultare Filtro e recupero dei dati tramite Amazon S3 Select.

4 Aprile 2018

Regione Asia Pacifico (Osaka-Locale)

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Asia Pacifico (Osaka-Locale). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

Importante

È possibile utilizzare la regione Asia Pacifico (Osaka-Locale) solo in combinazione con la regione Asia Pacifico (Tokyo). Per richiedere l'accesso alla regione Asia Pacifico (Osaka-Locale), contatta il tuo rappresentante commerciale.

12 febbraio 2018

Timestamp di creazione di Amazon S3 Inventory

Amazon S3 Inventory include ora un timestamp che indica la data e l'ora di inizio della creazione del report di Inventario Amazon S3. È possibile utilizzare il timestamp per determinare le modifiche nello storage Amazon S3 dall'ora di inizio della generazione del report di inventario.

16 gennaio 2018

Regione Europa (Parigi)

Amazon S3 è ora disponibile nella regione UE (Parigi). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

18 dicembre 2017

Regione Cina (Ningxia)

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Cina (Ningxia). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

29 Novembre 2017

Supporto per i file di Amazon S3 Inventory in formato ORC

Amazon S3 supporta ora il formato Apache ORC (Optimized Row Columnar) in aggiunta al formato di file CSV (Comma-Separated Values, valori separati da virgole) per i file di output di inventario. È inoltre possibile eseguire query sull'inventario Amazon S3 utilizzando SQL standard con Amazon Athena, Amazon Redshift Spectrum e altri strumenti, tra cui Presto, Apache Hive e Apache Spark. Per ulteriori informazioni, consultare Inventario Amazon S3.

17 Novembre 2017

Crittografia predefinita per i bucket S3

La crittografia predefinita di Amazon S3 offre un modo per impostare il comportamento di crittografia predefinito di un bucket S3. Puoi configurare la crittografare predefinita di un bucket in modo che gli oggetti siano crittografati quando vengono memorizzati nel bucket. Gli oggetti vengono crittografati tramite la crittografia lato server con chiavi gestite da Amazon S3 (SSE-S3) o da AWS KMS (SSE-KMS). Per ulteriori informazioni, consultare Impostazione del comportamento predefinito della crittografia lato server per i bucket Amazon S3.

06 Novembre 2017

Stato della crittografia in Amazon S3 Inventory

Amazon S3 supporta ora l'inserimento dello stato della crittografia in Amazon S3 Inventory per verificare come sono crittografati gli oggetti quando sono inattivi, per il controllo della conformità o per altri scopi. Inoltre, è possibile configurare la crittografia di Amazon S3 Inventory con crittografia lato server (SSE) o SSE-KMS in modo che tutti i file dell'inventario siano crittografati di conseguenza. Per ulteriori informazioni, consulta Inventario Amazon S3.

06 Novembre 2017

Miglioramenti della replica tra regioni

La replica tra regioni ora supporta le seguenti caratteristiche:

  • In uno scenario con più account, è possibile aggiungere una configurazione CRR (Cross-Region Replication, replica tra regioni) per trasferire la proprietà della replica all'Account AWS proprietario del bucket di destinazione. Per ulteriori informazioni, consultare Modifica del proprietario della replica.

  • Per impostazione predefinita, Amazon S3 non replica nel bucket di origine gli oggetti che sono creati mediante crittografia lato server utilizzando chiavi archiviate in AWS KMS. Nella configurazione CRR è ora possibile indicare ad Amazon S3 di replicare questi oggetti. Per ulteriori informazioni, consultare Replica di oggetti creati con crittografia lato server (SSE-C, SSE-S3, SSE-KMS).

06 Novembre 2017

Europe (London) Region

Amazon S3 è ora disponibile nella regione UE (Londra). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

13 dicembre 2016

Canada (Central) Region

Amazon S3 ora è disponibile nella regione Canada (Centrale). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

8 dicembre 2016

Tagging oggetti

Amazon S3 supporta ora il tagging degli oggetti. Il tagging consente di catalogare lo storage. I prefissi dei nomi delle chiavi degli oggetti consentono di categorizzare lo storage, mentre il tagging aggiunge un'altra dimensione allo storage.

Il tagging offre ulteriori benefici. Eccone alcuni:

  • I tag degli oggetti consentono un controllo estremamente preciso delle autorizzazioni (ad esempio, si potrebbero concedere a un utente IAM autorizzazioni di sola lettura sugli oggetti con tag specifici).

  • Controllo estremamente preciso della configurazione del ciclo di vita. È possibile specificare dei tag per selezionare un sottoinsieme di oggetti a cui si applica la regola del ciclo di vita.

  • Se la replica tra regioni è configurata, Amazon S3 può replicare i tag. È necessario concedere l'autorizzazione appropriata al ruolo IAM creato affinché Amazon S3 si incarichi di replicare gli oggetti automaticamente.

  • È anche possibile personalizzare i parametri CloudWatch e gli eventi CloudTrail per visualizzare le informazioni in base a filtri di tag specifici.

Per ulteriori informazioni, consultare Suddivisione in categorie dello storage utilizzando i tag.

29 Novembre 2016

Il ciclo di vita di Amazon S3 supporta ora i filtri basati su tag

Amazon S3 supporta ora i filtri basati su tag nella configurazione del ciclo di vita. Ora si può specificare una regola del ciclo di vita del bucket in cui è possibile indicare un prefisso della chiave, uno o più tag dell'oggetto o una combinazione di questi elementi per selezionare un sottoinsieme di oggetti a cui si applica la regola del ciclo di vita. Per ulteriori informazioni, consultare Gestione del ciclo di vita dello storage.

29 Novembre 2016

Parametri di richiesta CloudWatch per i bucket

Amazon S3 supporta ora i parametri CloudWatch per le richieste effettuate sui bucket. Quando vengono abilitati per un bucket, questi parametri sono disponibili a intervalli di 1 minuto. È inoltre possibile definire quali oggetti in un bucket riporteranno i parametri di richiesta. Per ulteriori informazioni, consultare Monitoraggio dei parametri con Amazon CloudWatch.

29 Novembre 2016

Inventario Amazon S3

Amazon S3 supporta ora l'inventario dello storage. Amazon S3 Inventory genera un file di output flat degli oggetti e dei metadati corrispondenti per un bucket S3 o un prefisso condiviso (ovvero oggetti con nomi che iniziano con una stringa comune), su base giornaliera o settimanale.

Per ulteriori informazioni, consultare Inventario Amazon S3.

29 Novembre 2016

Analisi di Amazon S3 – Analisi della classe di storage

La nuova caratteristica di analisi di Amazon S3 (analisi della classe di storage) osserva i modelli di accesso ai dati per aiutare a determinare quando è opportuno spostare i dati meno utilizzati dallo storage STANDARD alla classe di storage STANDARD_IA (IA sta per "Infrequent Access", accesso infrequente). Dopo l'osservazione degli schemi di accesso poco frequenti a un set di dati filtrati in un certo periodo di tempo da parte dell'analisi della classe di storage, i risultati dell'analisi possono essere utilizzati per migliorare le policy del ciclo di vita. Questa caratteristica include anche un'analisi giornaliera dettagliata dell'utilizzo dello storage a livello di un bucket, prefisso o tag specificato che può essere esportata in un bucket S3.

Per maggiori informazioni, consulta Analisi di Amazon S3 – Analisi della classe di storage nella Guida per l'utente di Amazon S3.

29 Novembre 2016

Nuovo recupero rapido e in blocco dei dati durante il ripristino di oggetti archiviati da S3 Glacier

Amazon S3 supporta ora il recupero rapido e in blocco dei dati oltre al recupero standard durante il ripristino di oggetti archiviati in S3 Glacier. Per ulteriori informazioni, consultare Ripristino di un oggetto archiviato.

21 Novembre 2016

Registrazione a livello di oggetto CloudTrail

CloudTrail supporta la registrazione delle operazioni API a livello di oggetto di Amazon S3, ad esempio GetObject, PutObject e DeleteObject. È possibile configurare alcuni selettori di evento per registrare le operazioni delle API a livello di oggetto. Per ulteriori informazioni, consultare Registrazione delle chiamate API di Amazon S3 utilizzando AWS CloudTrail.

21 Novembre 2016

US East (Ohio) Region

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Stati Uniti orientali (Ohio). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

17 Ottobre 2016

Supporto di IPv6 per Amazon S3 Transfer Acceleration

Amazon S3 supporta ora IPv6 (Internet Protocol versione 6) per Amazon S3 Transfer Acceleration. È possibile connettersi ad Amazon S3 tramite IPv6 utilizzando il nuovo endpoint dual-stack per Transfer Acceleration. Per ulteriori informazioni, consultare Nozioni di base su Amazon S3 Transfer Acceleration.

6 ottobre 2016

Supporto IPv6

Amazon S3 supporta ora IPv6 (Internet Protocol versione 6). È possibile accedere ad Amazon S3 tramite IPv6 mediante gli endpoint dual-stack. Per ulteriori informazioni, consultare Esecuzione di richieste ad Amazon S3 su IPv6.

11 agosto 2016

Asia Pacific (Mumbai) Region

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Asia Pacifico (Mumbai). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

27 giugno 2016

Amazon S3 Transfer Acceleration

Amazon S3 Transfer Acceleration permette il trasferimento rapido, semplice e sicuro di file su lunga distanza tra un client e un bucket S3. Transfer Acceleration sfrutta le edge location distribuite a livello globale di Amazon CloudFront.

Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione di trasferimenti veloci e sicuri di file con Amazon S3 Transfer Acceleration.

19 Aprile 2016

Supporto del ciclo di vita per rimuovere i contrassegni di eliminazione degli oggetti scaduti

L'operazione Expiration di configurazione del ciclo di vita permette ora di fare in modo che Amazon S3 rimuova i contrassegni di eliminazione oggetti scaduti in un bucket con versione. Per ulteriori informazioni, consultare Elementi per la descrizione delle operazioni nel ciclo di vita.

16 marzo 2016

La configurazione del ciclo di vita del bucket supporta l'operazione per interrompere i caricamenti in più parti incompleti

La configurazione del ciclo di vita del bucket supporta ora l'operazione AbortIncompleteMultipartUpload, che è possibile utilizzare per fare in modo che Amazon S3 interrompa i caricamenti in più parti che non vengono completati entro un numero specificato di giorni dopo l'avvio. Quando un caricamento in più parti incompleto diventa idoneo per un'operazione di interruzione, Amazon S3 elimina le parti caricate e interrompe il caricamento in più parti.

Per informazioni più tecniche, consulta gli argomenti seguenti nella Guida per l'utente di Amazon S3:

Le seguenti operazioni API sono state aggiornata per supportare la nuova operazione:

  • PUT Bucket lifecycle (Ciclo di vita PUT Bucket) – La configurazione XML permette ora di specificare l'operazione AbortIncompleteMultipartUpload in una regola di configurazione del ciclo di vita.

  • List Parts (Elenco parti) e Initiate Multipart Upload (Avvio del caricamento in più parti) – Entrambe queste operazioni API restituiscono ora due intestazioni di risposta aggiuntive (x-amz-abort-date e x-amz-abort-rule-id) se al bucket è associata una regola del ciclo di vita che specifica l'operazione AbortIncompleteMultipartUpload. Queste intestazioni di risposta indicano in quale momento il caricamento in più parti avviato è diventato idoneo all'operazione di interruzione e quale regola del ciclo di vita può essere applicata.

16 marzo 2016

Asia Pacific (Seoul) Region

Amazon S3 è ora disponibile nella regione Asia Pacifico (Seoul). Per ulteriori informazioni sulle regioni e sugli endpoint Amazon S3, consulta Regioni ed endpoint in Riferimenti generali AWS.

6 gennaio 2016
Nuova chiave di condizione e modifica del caricamento in più parti

Le policy IAM supportano ora una chiave di condizione s3:x-amz-storage-class Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Esempi di chiavi di condizioni di Amazon S3.

Non è più necessario essere l'account che ha iniziato un caricamento in più parti per caricare le parti e completare il caricamento. Per ulteriori informazioni, consultare Autorizzazioni e API per il caricamento in più parti.

14 dicembre 2015

Regione Stati Uniti standard rinominata È stata modificata la stringa del nome della regione da "Stati Uniti standard" a "Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale)". Si tratta solo di un aggiornamento del nome della regione, senza modifiche della funzionalità.

11 dicembre 2015

Nuova classe di storage

Amazon S3 offre ora una nuova classe di storage, STANDARD_IA (IA sta per "Infrequent Access", accesso infrequente) per archiviare gli oggetti. Questa classe di storage è ottimizzata per i dati esistenti da molto tempo a cui si accede meno frequentemente. Per ulteriori informazioni, consultare Utilizzo delle classi di storage di Amazon S3.

La funzione di configurazione del ciclo di vita consente ora la transizione degli oggetti alla classe di storage standard_IA. Per ulteriori informazioni, consultare Gestione del ciclo di vita dello storage.

In precedenza, la funzione di replica tra regioni si serviva della classe di storage dell'oggetto di origine per la replica di oggetti. Ora, quando si configura la replica tra regioni, è possibile specificare una classe di storage per la replica dell'oggetto creata nel bucket di destinazione. Per ulteriori informazioni, consultare Replica di oggetti.

16 settembre 2015

Integrazione di AWS CloudTrail

La nuova integrazione di AWS CloudTrail permette di registrare l'attività dell'API di Amazon S3 nel bucket S3. È possibile utilizzare CloudTrail per tenere traccia delle operazioni di creazione o eliminazione di bucket S3, delle modifiche al controllo degli accessi o delle modifiche alle policy del ciclo di vita. Per ulteriori informazioni, consultare Registrazione delle chiamate API di Amazon S3 utilizzando AWS CloudTrail.

1 settembre 2015

Aumento del limite del bucket

Amazon S3 supporta ora l'aumento dei limiti per i bucket. Per impostazione predefinita, i clienti possono creare fino a 100 bucket nei rispettivi Account AWS. I clienti che hanno bisogno di altri bucket possono aumentare tale limite richiedendo un aumento del limite di servizio. Per informazioni su come aumentare il limite di bucket, consulta Service Quotas di AWS in Riferimenti generali AWS. Per ulteriori informazioni, consulta Uso dell'SDKs AWS e Restrizioni e limitazioni dei bucket.

4 agosto 2015

Aggiornamento del modello di consistenza

Amazon S3 supporta ora la consistenza di lettura dopo scrittura per i nuovi oggetti aggiunti ad Amazon S3 nella regione Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale). Prima di questo aggiornamento tutte le regioni, eccetto la regione Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale), supportavano la consistenza di lettura dopo scrittura per i nuovi oggetti caricati in Amazon S3. Grazie a questo miglioramento, Amazon S3 supporta ora la consistenza di lettura dopo scrittura in tutte le regioni per i nuovi oggetti aggiunti ad Amazon S3. La consistenza di lettura dopo scrittura permette di recuperare gli oggetti subito dopo la loro creazione in Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Regioni.

4 agosto 2015

Notifiche eventi

Le notifiche di evento di Amazon S3 sono state aggiornate per aggiungere notifiche quando gli oggetti vengono eliminati e per aggiungere filtri basati sui nomi degli oggetti con prefisso e suffisso corrispondenti. Per ulteriori informazioni, consultare Notifiche di eventi Amazon S3.

28 luglio 2015

Integrazione con Amazon CloudWatch

La nuova integrazione con Amazon CloudWatch permette di monitorare e impostare allarmi sull'utilizzo di Amazon S3 tramite i parametri CloudWatch per Amazon S3. I parametri supportati includono i byte totali per lo storage standard, i byte totali per il Reduced Redundancy Storage e il numero totale di oggetti per uno specifico bucket S3. Per ulteriori informazioni, consultare Monitoraggio dei parametri con Amazon CloudWatch.

28 luglio 2015

Supporto per eliminare e svuotare i bucket non vuoti

Amazon S3 supporta ora l'eliminazione e lo svuotamento dei bucket non vuoti. Per ulteriori informazioni, consultare Svuotamento di un bucket.

16 luglio 2015

Policy di bucket per gli endpoint di Amazon VPC

Amazon S3 ha aggiunto il supporto per le policy del bucket per gli endpoint Virtual Private Cloud (VPC). È possibile utilizzare le policy del bucket S3 per controllare l'accesso ai bucket da VPC o da endpoint VPC specifici. Gli endpoint VPC sono facili da configurare ed estremamente affidabili e offrono una connessione sicura ad Amazon S3 senza la necessità di un gateway o di un'istanza NAT. Per ulteriori informazioni, consultare Controllo dell'accesso dagli endpoint VPC con policy di bucket.

29 Aprile 2015

Notifiche eventi

Le notifiche di eventi Amazon S3 sono state aggiornate in modo da supportare il passaggio ad autorizzazioni basate sulle risorse per le funzioni AWS Lambda. Per ulteriori informazioni, consultare Notifiche di eventi Amazon S3.

9 Aprile 2015

Replica tra regioni

Amazon S3 supporta ora la replica tra regioni. La replica tra Regioni è la copia asincrona e automatica degli oggetti di vari bucket in Regioni AWS diverse. Per ulteriori informazioni, consultare Replica di oggetti.

24 marzo 2015

Notifiche eventi

Amazon S3 supporta ora nuovi tipi di evento e destinazioni nella configurazione delle notifiche dei bucket. Nelle versioni precedenti Amazon S3 supportava solo il tipo di evento s3:ReducedRedundancyLostObject e un argomento Amazon SNS come destinazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei nuovi tipi di eventi, consulta Notifiche di eventi Amazon S3.

13 Novembre 2014

Crittografia lato server con chiavi di crittografia fornire dal cliente

Crittografia lato server con AWS Key Management Service (AWS KMS)

Amazon S3 supporta ora la crittografia lato server mediante AWS KMS. Questa caratteristica permette di gestire la chiave envelope tramite AWS KMS, e Amazon S3 chiama AWS KMS per accedere alla chiave envelope in base alle autorizzazioni impostate.

Per ulteriori informazioni sulle opzioni di crittografia lato server mediante AWS KMS, consulta Protezione dei dati con la crittografia lato server mediante AWS Key Management Service.

12 Novembre 2014

Europe (Frankfurt) Region

Amazon S3 è ora disponibile nella regione UE (Francoforte).

23 ottobre 2014
Crittografia lato server con chiavi di crittografia fornire dal cliente

Amazon S3 supporta ora la crittografia lato server con chiavi di crittografia fornite dal cliente (SSE-C). La crittografia lato server permette di richiedere ad Amazon S3 di crittografare i dati inattivi. Quando si utilizza SSE-C, Amazon S3 esegue la crittografia degli oggetti con le chiavi di crittografia personalizzate fornite. Poiché Amazon S3 esegue automaticamente la crittografia, si ottengono i vantaggi legati all'utilizzo di chiavi di crittografia personali, ma senza che sia necessario scrivere o eseguire codice di crittografia personalizzato.

Per ulteriori informazioni su SSE-C, consulta Protezione dei dati con la crittografia lato server con chiavi di crittografia fornite dal cliente (SSE-C).

12 giugno 2014
Supporto della funzione Controllo delle versioni a livello del ciclo di vita

Nelle release precedenti, la configurazione del ciclo di vita era supportata solo per i bucket senza versione. Ora è possibile configurare il ciclo di vita sia sui bucket senza versione che su quelli con funzione Controllo delle versioni abilitata. Per ulteriori informazioni, consultare Gestione del ciclo di vita dello storage.

20 maggio 2014
Argomenti del controllo degli accessi modificati

È stata modificata la documentazione sul controllo degli accessi di Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Identity and Access Management in Amazon S3.

15 Aprile 2014
Argomenti relativi alla registrazione degli accessi al server modificati

È stata modificata la documentazione sulla registrazione degli accessi al server. Per ulteriori informazioni, consultare Registrazione delle richieste con registrazione dell'accesso al server.

26 Novembre 2013
Esempi sull'SDK .NET aggiornati alla versione 2.0

Gli esempi sull'SDK .NET di questa guida sono ora conformi alla versione 2.0.

26 Novembre 2013
Supporto SOAP su HTTP obsoleto

Il supporto di SOAP su HTTP non viene più utilizzato, ma è ancora disponibile su HTTPS. Le nuove funzioni di Amazon S3 non saranno supportate per SOAP. Si consiglia di utilizzare REST API o gli SDK AWS.

20 settembre 2013
Supporto delle variabili di policy IAM

La sintassi delle policy di accesso IAM supporta ora le variabili. Quando una policy viene valutata, eventuali variabili di policy vengono sostituite con valori forniti in base a informazioni basate sul contesto relative alla sessione dell'utente autenticato. Si possono utilizzare variabili di policy per definire policy generali senza elencare esplicitamente tutte le componenti della policy. Per ulteriori informazioni sulle variabili di policy, consulta la pagina relativa alla panoramica delle variabili di policy IAM nella Guida per l'utente di IAM.

Per esempi di variabili di policy in Amazon S3, consulta Esempi di policy utente.

3 Aprile 2013
Supporto di Pagamento a carico del richiedente a livello console È ora possibile configurare il bucket per Pagamento a carico del richiedente tramite la console Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Utilizzo dei bucket con pagamento a carico del richiedente per utilizzo e trasferimenti di storage. 31 dicembre 2012
Supporto per l'hosting di un sito Web in un dominio root Amazon S3 supporta ora l'hosting di siti Web statici in un dominio root. I visitatori del sito Web possono accedere al sito dal loro browser senza specificare www nell'indirizzo Web (ad esempio, digitando example.com al posto di www.example.com). Molti clienti ospitano già siti Web statici in Amazon S3 accessibili tramite un sottodominio www, ad esempio www.example.com. In precedenza, per supportare l'accesso al dominio root era necessario eseguire il proprio server Web per inoltrare tramite proxy le richieste del dominio root dai browser al sito Web in Amazon S3. L'utilizzo di un server Web per le richieste proxy comporta ulteriori costi, carichi operativi e un'altra possibilità di errore. Ora è possibile sfruttare i vantaggi della durabilità e della disponibilità elevata di Amazon S3 sia per gli indirizzi di dominio root che www. Per ulteriori informazioni, consultare Hosting di un sito Web statico tramite Amazon S3. 27 dicembre 2012
Revisione della console La console Amazon S3 è stata aggiornata. Gli argomenti della documentazione che si riferiscono alla console sono stati modificati di conseguenza. 14 dicembre 2012
Supporto per l'archiviazione dei dati in S3 Glacier

Amazon S3 supporta ora un'opzione di storage che permette di utilizzare il servizio di storage a basso costo di S3 Glacier per l'archiviazione dei dati. Per archiviare gli oggetti, è necessario definire le regole di archiviazione che identificano gli oggetti e l'intervallo di tempo in cui Amazon S3 deve archiviare questi oggetti in S3 Glacier. È possibile configurare facilmente le regole di un bucket utilizzando la console Amazon S3 o a livello di programmazione tramite l'API Amazon S3 o gli SDK AWS.

Per ulteriori informazioni, consultare Gestione del ciclo di vita dello storage.

13 Novembre 2012
Supporto del reindirizzamento delle pagine del sito Web

Per i bucket configurati come sito Web, Amazon S3 supporta ora il reindirizzamento di una richiesta di un oggetto a un altro oggetto nello stesso bucket o a un URL esterno. Per ulteriori informazioni, consultare (Facoltativo) Configurazione del reindirizzamento di una pagina Web.

Per informazioni sull'hosting dei siti Web, consulta Hosting di un sito Web statico tramite Amazon S3.

4 Ottobre 2012
Supporto di Cross Origin Resource Sharing (CORS)

Amazon S3 supporta ora CORS (Cross-Origin Resource Sharing, condivisione delle risorse multiorigine). La funzionalità CORS definisce un metodo con cui le applicazioni Web dei clienti caricate in un dominio possono interagire con le risorse situate in un dominio differente o accedere a esse. Con il supporto di CORS in Amazon S3 è possibile creare applicazioni Web lato client complete basate su Amazon S3 e concedere l'accesso selettivo tra domini alle risorse di Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Utilizzo della funzionalità Cross-Origin Resource Sharing (CORS).

31 agosto 2012
Supporto dei tag dell'allocazione dei costi

Amazon S3 supporta ora l'assegnazione di tag per l'allocazione dei costi, che permette di etichettare i bucket S3 in modo da poter tenere traccia più facilmente dei costi in base ai progetti o ad altri criteri. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo del tagging per i bucket, consulta Utilizzo dei tag per l'allocazione dei costi per i bucket S3.

21 agosto 2012
Supporto per l'accesso all'API protetto con autenticazione MFA nelle policy di bucket

Amazon S3 supporta ora l'accesso alle API protetto con autenticazione MFA, una caratteristica che permette di imporre l'utilizzo di AWS Multi-Factor Authentication per un ulteriore livello di sicurezza durante l'accesso alle risorse di Amazon S3. È una funzione di protezione che prevede che gli utenti dimostrino di possedere fisicamente un dispositivo MFA fornendo un codice MFA valido. Per ulteriori informazioni, consulta Autenticazione a più fattori (MFA) di AWS. È ora possibile richiedere l'autenticazione MFA per tutte le richieste di accesso alle risorse di Amazon S3.

Per imporre il requisito dell'autenticazione MFA, Amazon S3 supporta ora la chiave aws:MultiFactorAuthAge in una policy del bucket. Per un esempio di policy di bucket, consulta Aggiunta di una policy di bucket per la richiesta dell'autenticazione MFA.

10 luglio 2012
Supporto per la scadenza degli oggetti Si può utilizzare la scadenza degli oggetti per pianificare la rimozione automatica dei dati dopo un periodo di tempo configurato. Per impostare la scadenza degli oggetti, devi aggiungere la configurazione del ciclo di vita in un bucket. 27 dicembre 2011
Nuova regione supportata Amazon S3 supporta ora la regione Sud America (San Paolo). Per ulteriori informazioni, consultare Metodi di accesso a un bucket. 14 dicembre 2011
Eliminazione di più oggetti Amazon S3 supporta ora l'API Multi-Object Delete che permette di eliminare più oggetti in una singola richiesta. Grazie a questa caratteristica, è possibile rimuovere grandi quantità di oggetti da Amazon S3 più rapidamente rispetto all'utilizzo di più richieste DELETE singole. Per ulteriori informazioni, consultare Eliminazione di oggetti Amazon S3 . 7 dicembre 2011
Nuova regione supportata Amazon S3 supporta ora la regione Stati Uniti occidentali (Oregon). Per ulteriori informazioni, consulta Bucket e regioni. 8 Novembre 2011
Aggiornamento della documentazione Correzione dei bug della documentazione. 8 Novembre 2011

Aggiornamento della documentazione

Oltre alla correzione dei bug della documentazione, questa release include i seguenti miglioramenti:

17 ottobre 2011

Supporto per la crittografia lato server

Amazon S3 supporta ora la crittografia lato server. Permette di richiedere ad Amazon S3 di crittografare i dati inattivi, ovvero i dati degli oggetti quando Amazon S3 scrive i dati sui dischi nei data center. Oltre agli aggiornamenti all'API REST, AWS SDK for Java e .NET forniscono le funzionalità necessarie per richiedere la crittografia lato server. È anche possibile richiedere la crittografia lato server durante il caricamento di oggetti tramite la AWS Management Console. Per ulteriori informazioni sulla crittografia dei dati, consulta Utilizzo della crittografia dei dati.

4 ottobre 2011

Aggiornamento della documentazione

Oltre alla correzione dei bug della documentazione, questa release include i seguenti miglioramenti:

22 settembre 2011

Supporto all'invio di richieste mediante credenziali di sicurezza temporanee

Oltre a utilizzare le credenziali di sicurezza dell'Account AWS e dell'utente IAM per inviare richieste autenticate ad Amazon S3, è ora possibile inviare richieste utilizzando credenziali di sicurezza temporanee ottenute da AWS Identity and Access Management (IAM). È possibile usare l'API AWS Security Token Service o le librerie wrapper dell'SDK AWS per richiedere queste credenziali temporanee da IAM. Si possono richiedere queste credenziali di sicurezza temporanee per uso personale oppure per fornirle agli utenti federati e alle applicazioni. Questa funzione consente di gestire gli utenti al di fuori di AWS e fornire loro credenziali di sicurezza temporanee per accedere alle risorse AWS.

Per ulteriori informazioni, consultare Esecuzione di richieste.

Per ulteriori informazioni sul supporto IAM per le credenziali di sicurezza temporanee, consulta la sezione relativa alle credenziali di sicurezza temporanee nella Guida per l'utente di IAM.

3 agosto 2011

L'API per il caricamento in più parti è stata ampliata per consentire la copia di oggetti fino a 5 TB

Prima di questa versione, l'API Amazon S3 supportava la copia di oggetti con dimensioni massime di 5 GB. Per permettere la copia di oggetti con dimensioni superiori a 5 GB, Amazon S3 ora estende l'API per il caricamento in più parti con una nuova operazione, Upload Part (Copy). È possibile utilizzare questa operazione di caricamento in più parti per copiare gli oggetti con dimensioni massime di 5 TB. Per ulteriori informazioni, consultare Copia di oggetti.

Per informazioni più tecniche sull'API per il caricamento in più parti, consulta Caricamento e copia di oggetti utilizzando il caricamento in più parti.

21 giugno 2011

Chiamate all'API SOAP su HTTP disabilitate

Per aumentare la sicurezza, le chiamate all'API SOAP su HTTP sono state disabilitate. Le richieste SOAP autenticate e anonime devono essere inviate ad Amazon S3 tramite SSL.

6 giugno 2011

IAM permette la delega multiaccount

In passato, per accedere a una risorsa di Amazon S3, un utente IAM doveva disporre di autorizzazioni concesse sia dall'Account AWS padre che dal proprietario della risorsa di Amazon S3. Con l'accesso multiaccount l'utente IAM deve ora disporre solo dell'autorizzazione concessa dall'account proprietario. Ciò significa che se il proprietario di una risorsa concede l'accesso a un Account AWS, l'Account AWS può ora concedere l'accesso a queste risorse ai propri utenti IAM.

Per ulteriori informazioni, consulta Creazione di un ruolo per delegare le autorizzazioni a un utente IAM nella Guida per l'utente di IAM.

Per ulteriori informazioni sulla specifica delle informazioni principali nella policy di un bucket, consulta Principali.

6 giugno 2011

Nuovo collegamento

Queste informazioni di servizio sugli endpoint si trovano ora nei Riferimenti generali AWS. Per ulteriori informazioni, consulta la pagina relativa a regioni ed endpoint nelle informazioni di riferimento generali su AWS.

1 marzo 2011

Supporto per l'hosting di siti Web statici in Amazon S3

Amazon S3 introduce il supporto migliorato per l'hosting di siti Web statici. È incluso il supporto per i documenti di indice e i documenti di errore personalizzati. Quando utilizzi queste funzionalità, le richieste alla root del bucket o a una cartella (ad esempio http://mywebsite.com/subfolder) restituiscono il documento di indice invece dell'elenco di oggetti nel bucket. Se si verifica un errore, Amazon S3 restituisce il messaggio di errore personalizzato anziché un messaggio di errore di Amazon S3. Per ulteriori informazioni, consultare Hosting di un sito Web statico tramite Amazon S3.

17 febbraio 2011

Supporto API per le intestazioni di risposta

L'API GET Object REST ora consente di modificare le intestazioni di risposta di ogni richiesta REST GET Object. Si possono quindi modificare i metadata degli oggetti nella risposta senza modificare l'oggetto in sé. Per ulteriori informazioni, consultare Download di un oggetto.

14 gennaio 2011

Supporto ampliato per gli oggetti

Amazon S3 ha aumentato le dimensioni massime di un oggetto che è possibile archiviare in un bucket S3 da 5 GB a 5 TB. Se si utilizza l'API REST, è possibile caricare oggetti con una dimensione massima di 5 GB con una singola operazione PUT. Per oggetti di dimensioni maggiori occorre utilizzare l'API REST per il caricamento in più parti. Per ulteriori informazioni, consultare Caricamento e copia di oggetti utilizzando il caricamento in più parti.

9 dicembre 2010

Caricamento in più parti

Il caricamento in più parti permette operazioni di caricamento più rapide e flessibili in Amazon S3. Permette di caricare un unico oggetto come un insieme di parti. Per ulteriori informazioni, consultare Caricamento e copia di oggetti utilizzando il caricamento in più parti.

10 Novembre 2010

Supporto ID canonico nelle policy di bucket

È ora possibile specificare ID convenzionali nelle policy di bucket. Per ulteriori informazioni, consulta Policy di bucket e policy utente

17 settembre 2010

Amazon S3 funziona con IAM

Questo servizio ora si integra con AWS Identity and Access Management (IAM). Per ulteriori informazioni, consulta Servizi AWS supportati da IAM nella Guida per l'utente di IAM.

2 settembre 2010

Notifiche La caratteristica di notifica Amazon S3 permette di configurare un bucket in modo che Amazon S3 pubblichi un messaggio in un argomento Amazon Simple Notification Service (Amazon SNS) quando Amazon S3 rileva un evento chiave in un bucket. Per ulteriori informazioni, consulta Configurazione delle notifiche degli eventi del bucket. 14 luglio 2010
Policy di bucket Le policy di bucket sono un sistema di gestione degli accessi utilizzato per configurare le autorizzazioni di accesso a bucket, oggetti e insiemi di oggetti. Questa funzionalità integra, e in molti casi sostituisce, le liste di controllo accessi. Per ulteriori informazioni, consultare Policy di bucket e policy utente. 6 luglio 2010
Sintassi basata su percorsi disponibile in tutte le regioni Amazon S3 supporta ora la sintassi basata su percorsi per qualsiasi bucket nella regione Stati Uniti classica oppure se il bucket si trova nella stessa regione dell'endpoint della richiesta. Per ulteriori informazioni, consulta Hosting virtuale. 9 giugno 2010
Nuovo endpoint per la regione UE (Irlanda) Amazon S3 fornisce ora un endpoint per la regione UE (Irlanda): http://s3-eu-west-1.amazonaws.com. 9 giugno 2010
Console È ora possibile utilizzare Amazon S3 tramite la AWS Management Console. Puoi trovare le informazioni su tutte le funzionalità di Amazon S3 nella console nella Guida per l'utente di Amazon Simple Storage Service. 9 giugno 2010
Ridondanza ridotta Amazon S3 permette ora di ridurre i costi di storage tramite l'archiviazione degli oggetti in Amazon S3 con ridondanza ridotta. Per ulteriori informazioni, consulta Reduced Redundancy Storage. 12 maggio 2010
Nuova regione supportata Amazon S3 supporta ora la regione Asia Pacifico (Singapore). Per ulteriori informazioni, consulta Bucket e regioni. 28 Aprile 2010
Funzione Controllo delle versioni degli oggetti In questa release è stata introdotta la funzione Controllo delle versioni degli oggetti. Tutti gli oggetti possono ora avere una chiave e una versione. Se si abilita la funzione Controllo delle versioni del bucket, Amazon S3 fornisce a tutti gli oggetti aggiunti a tale bucket un ID versione univoco. Questa caratteristica ti permette di eseguire il ripristino in seguito a operazioni accidentali di eliminazione e sovrascrittura. Per ulteriori informazioni, consulta Funzione Controllo delle versioni e Uso della funzione Controllo delle versioni. 8 febbraio 2010
Nuova regione supportata Amazon S3 supporta ora la regione Stati Uniti occidentali (California settentrionale). Il nuovo endpoint per le richieste a questa regione è s3-us-west-1.amazonaws.com. Per ulteriori informazioni, consulta Bucket e regioni. 2 dicembre 2009
AWS SDK for .NET AWS ora fornisce librerie, codici di esempio, esercitazioni e altre risorse per gli sviluppatori di software che preferiscono creare applicazioni utilizzando operazioni API specifiche dei linguaggi .NET anziché REST o SOAP. Queste librerie forniscono funzioni di base (non incluse nelle API REST o SOAP), come autenticazione di richiesta, nuovi tentativi di richiesta e gestione degli errori per iniziare in modo più semplice. Per ulteriori informazioni sulle librerie e risorse specifiche di un linguaggio, consulta Sviluppo con Amazon S3 utilizzando SDK AWS ed explorer. 11 Novembre 2009